Statistiche
CRONACA

IL CASO Buoni spesa: la Prefettura chiama, il Comune risponde

La Prefettura chiede lumi, dal palazzo municipale del Capricho risponderanno senza alcun problema, anche perché l’intera documentazione è stata trasmessa in maniera del tutto volontaria anche alle forze dell’ordine, proprio per dimostrare la trasparenza nell’operato svolto dall’ente pubblico. Il dirigente dell’area II della Prefettura di Napoli, dott.ssa Nigro, ha indirizzato una nota al sindaco del Comune di Casamicciola avente ad oggetto “Contributo economico alle famiglie in particolari condizioni di disagio economico attraverso assegnazione di buoni pasto”.

Nel testo si legge quanto segue: “Si fa riferimento ad un esposto concernente la segnalazione di asserite irregolarità, a carico di codesto Ente, nelle procedure di gestione del contributo alle famiglie in particolari condizioni di disagio economico, a seguito dell’emergenza sanitaria, attraverso l’assegnazione di buoni spesa. In relazione a quanto precede torneranno gradite notizie”. Appena ricevuta la nota, il sindaco Giovan Battista Castagna ha già dato incarico ai tecnici comunali di trasmettere tutti gli atti legati all’erogazione dei buoni spesa presso gli uffici di Piazza Plebiscito. Il primo cittadino, tra l’altro, subito dopo la distribuzione dei buoni stessi aveva in piena autonomia, e di concerto con l’amministrazione comunale, inviato gli incartamenti relativi la pratica in questione alla Guardia di Finanza.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex