LE OPINIONI

IL COMMENTO Quando le colpe sono dei cittadini elettori

DI PAOLO RIZZOTTO

E’ disgustoso e meschino il tentativo di amministratori politici e non, in carica e non, e di molti liberi professionisti (architetti, ingegneri, geometri, avvocati ) e di rappresentanti di pseudo comitati di cittadini, e di tantissimi cittadini di Casamicciola, di scaricare tutte le colpe dello stupro e dello scempio compiuto ai danni del territorio allo Stato. E’ colpa dello Stato, urlano, dicono, scrivono, questi signori, tutti facenti parte di un unico sistema corrotto e corruttore che da molti anni comanda a Casamicciola. I primi responsabili dello sfascio amministrativo-economico-sociale del comune termale, e del vero e proprio sacco di casamicciola, inteso come devastazione selvaggia del territorio, sono proprio loro, i cittadini, o meglio, gli elettori. Direttamente, e penso a chi ha costruito fottendosene letteralmente della sicurezza per se’ e per gli altri, e compiendo opere che hanno modificato finanche la morfologia di tanti luoghi. E direttamente, e penso a chi ha sempre difeso il sacco di Casamicciola, mai criticando gli amministratori che a volte non vedevano, e quasi sempre fingevano di non vedere. E premiando alle elezioni sempre gli stessi, in una sorta di farsa che vede sul palcoscenico sempre le stesse facce, cambiano i ruoli, ma gli attori, o meglio i guitti, sono sempre uguali. Ma a loro, ai cittadini, anzi agli elettori, perché di cittadini hanno ben poco, è sempre andato bene questo schifo di regime che è il vero cancro di casamicciola, un cancro che nessuno vuole estirpare.

E così anche in questi giorni quelli che dovrebbero finalmente trovare il coraggio, ma in verità loro possono avere soltanto il coraggio di don Abbondio, di dire sì, e’ vero, abbiamo e abbiamo avuto politici che per la messa in sicurezza del territorio non hanno mai fatto nulla, che hanno fatto costruire dovunque, che hanno chiuso gli occhi in cambio di voti e in alcuni casi di tangenti, che hanno fatto arricchire i professionisti del regime, e in alcuni casi si sono arricchiti essi stessi, che nulla hanno fatto per la collettività, e ancora meno del nulla hanno fatto dopo le tragedie del 2009 e del 2017, e nulla faranno quando l’ano prossimo, nella ennesima commedia che saranno le elezioni e il post elezioni, torneranno a comandare grazie alla messe di voti che loro, i cittadini sordi muti e ciechi come le tre scimmiette, i cittadini che sono come quei siciliani che negano che esista la mafia. E che dire di quei comitati di cittadini che sono comandati, non guidati, ma proprio comandati, sempre dagli stessi  che già sono pronti a sedersi al tavolo, anzi meglio dire alla tavola, di chi vincerà. La verità e’ che Casamicciola , fatte le dovute eccezioni, poche , per la verità, non merità la solidarietà e l’aiuto di nessuno. Perché casamicciola ha voluto questo stato di cose, anzi lo ha preteso da chi ha mandato ad occupare poltrone e poltroncine del potere, in un perverso scambio di voti e favori, che ha arricchito molti, ha consentito a tanti di fare i propri interessi, ma ha colpito a morte Casamicciola che fino a quando sarà devastata da questo cancro non avrà alcuna speranza di risorgere.

* AVVOCATO

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Maurizio brandi

Se l’Epomeo potesse parlare…..!!!!!!!….forse qualche frase ……!!!la sta dicendo ….meditiamo tutti…

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex