CRONACAPRIMO PIANO

Il sisma e la ricostruzione, primo step per gli ingegneri ischitani

Ieri all’Hotel Cristallo, l’appuntamento inaugurale con l’iniziativa “Ischia Sicura” per la formazione dei professionisti isolani. I saluti del Commissario Schilardi, giunto a Casamicciola per una serie di sopralluoghi

Si è svolto ieri all’Hotel Terme Cristallo di Casamicciola il primo appuntamento con “Ischia Sicura”,   l’iniziativa prevista dal protocollo d’intesa tra il Comune di Casamicciola e l’ Ordine degli ingegneri della provincia di Napoli, con il supporto operativo dell’ Associazione Ingegneri Ischia  per favorire le attività di formazione professionale degli ingegneri ischitani che ora devono affrontare le fasi di ricostruzione post-sisma, a seguito del terremoto che colpì l’Isola Verde il 21 agosto 2017. Grande affluenza da parte dei professionisti isolani per ascoltare il qualificatissimo parterre di relatori, i cui interventi hanno costituito il cuore di un pomeriggio che ha visto la partecipazione anche del sindaco ingegner Giovan Battista Castagna  e del Dottor Carlo Schilardi, Commissario Straordinario per la Ricostruzione di Ischia. Quest’ultimo, prima del convegno, ha effettuato un sopralluogo in vari punti del paese, soprattutto in quelle zone dove sono in via di completamento gli interventi di somma urgenza, e ha annunciato che, dopo il formale passaggio di poteri tra la struttura commissariale d’emergenza e quella deputata alla ricostruzione, saranno liquidati al Comune tutti gli interventi compiuti. Schilardi ha anche sinteticamente illustrato la procedura in atto per le opere di ripristino degli edifici scolastici e per le chiese.

Moderati dall’Ingegner Claudio D’Ambra, Presidente Associazione Ingegneri Ischia, i due relatori principali, i professori Ingegneri Edoardo Cosenza  (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli) e  Andrea Prota (Consigliere Segretario dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli), hanno illustrato con dovizia di riferimenti fondamentali tematiche quali l’isolamento sismico alla base come strumento di adeguamento sismico, e le tecniche innovative e tradizionali per il recupero di edifici danneggiati dal sisma.

I due ingegneri si sono complimentati con l’amministrazione locale, sia per l’approccio alle criticità sia per gli interventi, eseguiti in maniera tale da porre l’emergenza isolana in una fase più avanzata rispetto a quelle che riguardano l’Italia Centrale, dove la microzonazione pur prevista non è ancora iniziata, mentre a Casamicciola si è già a buon punto.  I corsi di aggiornamento entreranno nel vivo da sabato 23 marzo all’Hotel Manzi, per poi continuare il 29 marzo presso l’Istituto Mattei. Sabato 30 marzo da segnalare la prevista presenza del dottor Angelo Borrello, Capo del Dipartimento di Protezione Civile, cittadino onorario di Casamicciola, che ha assicurato la sua partecipazione, insieme al dottor Schilardi. Il calendario dei corsi si protrarrà fino a oltre metà maggio.

Il primo cittadino, Giovan Battista Castagna, al termine della giornata ha dichiarato soddisfatto: «Plaudo, da ingegnere prima ancora che da sindaco, all’iniziativa che si è svolta questo pomeriggio presso l’Hotel Cristallo di Casamicciola. La prima lezione di “Ischia Sicura”, che ha visto tra gli altri la presenza del presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Edoardo Cosenza e del prof. Gian Piero Lignola, è stato un eccellente viatico per fornire una serie di strumenti ai professionisti isolani chiamati ad occuparsi della ricostruzione post terremoto. Ringrazio per la sua presenza il prefetto Carlo Schilardi, che ancora una volta ha mostrato la sua vicinanza alla nostra comunità, e mi congratulo anche con l’associazione Ingegneri Ischia per la fattiva collaborazione. E poi, un grazie particolare alla proprietà ed alla direzione dell’Hotel Cristallo, per la sempre eccellente e squisita ospitalità e disponibilità. Il primo step, mi scuserete la chiosa da docente (deformazione professionale…) è promosso a pieni voti. Avanti così».

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close