CRONACAPRIMO PIANO

Il vigile lo invita a spostare la macchina, lui lo aggredisce: arrestato

L’incredibile episodio si è verificato nella tarda mattinata di ieri all’esterno della scuola Balsofiore di Forio, alla presenza di un notevole numero di genitori che aspettavano l’uscita dei propri figli

Una vicenda che ha davvero dell’incredibile e che si consuma in una mattinata che appariva più o meno tranquilla o quantomeno come tutte le altre. Un’aggressione gratuita, assolutamente ingiustificata, figlia di una violenza inaudita e accaduta dinanzi a tante persone rimaste inizialmente incredule e attonite salvo poi attivarsi e intervenire nei limiti delle loro possibilità di lì a qualche istante. I fatti di cui vi raccontiamo sono accaduti in quel di Forio, in pieno centro, all’esterno della scuola Balsofiore. Siamo in tarda mattinata, il rituale è quello consolidato: decine e decine di genitori attendono l’uscita di scuola dei propri figli e ovviamente nel Comune del Torrione (da quelle parti più che altrove) non è mai agevole riuscire a trovare parcheggio. Logico che ognuno cerchi di arrangiarsi come può e magari possa sistemare la propria vettura in maniera quanto meno discutibile, spesso confidando sul fatto che la sosta durerà al massimo pochi minuti.

L’aggressore non aveva accettato l’invito del pubblico ufficiale e lo ha colpito con un violento pugno al volto, costringendolo a fare ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale Rizzoli

Ma ieri mattina, però, un uomo – di nazionalità italiana ma pare di origine macedone – aveva evidentemente parcheggiato l’auto in una maniera tale da ostacolare il traffico e non appena sceso dalla stessa il vigile gli si è avvicinato per farglielo notare e soprattutto per invitarlo a spostarla. Ne è nata una discussione i cui toni si sono pian piano alzati poi quando l’improvvido autista si è reso conto che il vigile proprio non ne voleva sapere di lasciar correre, ha perso la testa e lo ha colpito con un pugno violentissimo in pieno volto, che lo ha fatto immediatamente stramazzare al suolo.

E’ stato bloccato dapprima dai colleghi della vittima, poi dai carabinieri del Nucleo Operativo che lo hanno condotto in caserma: oggi dovrebbe essere processato per direttissima

In un clima di tensione e preoccupazione sono arrivati in soccorso del malcapitato gli altri pizzardoni che erano in servizio in zona, mentre nel frattempo veniva chiesto l’intervento dei carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile, guidati dal capitano Angelo Pio Mitrione e coordinati dal luogotenente Sergio De Luca. Mentre la vittima finiva al Rizzoli, l’aggressore veniva condotto in caserma e qui sottoposto a tutti gli adempimenti di rito. Veniva così tratto in arresto per l’aggressione compiuta a danno di pubblico ufficiale: secondo quanto trapela sarà processato nella mattinata di oggi con il rito per direttissima. La vicenda è stata ovviamente oggetto di molti commenti e considerazioni all’esterno del plesso Balsofiore, avendo in tanti assistito all’assurdo episodio. Che, per fortuna, non si è registrato dinanzi agli occhi di tanti bambini ma forse anche questa è stata una fortunata casualità.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
maria

Questa gente da anni vive e gira indisturbata per le strade di Forio…..senza un lavoro fisso….chiedevano elemosina fuori supermercati di altri comuni dell’isola…ma intanto sfoggiano ultimi modelli di cellulari e tablet e camminano con auto BMW………
TUTTO REGOLARE VERO??
Esistono anche per loro i controlli della FINANZA?
Come vivono?
Oltre all’arroganza, scostumatezza e l’usufruire di tutti i servizi come scuola e sanità pagati da tutti noi…questa gentaglia….cosa apporta alla nostra società????
Una volta esistevano i fogli di via……..

Pulsante per tornare all'inizio
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex