Statistiche
CRONACA

Ischia dice basta al massacro dei palestinesi

Del Comitato Unitario pro Palestina dell’isola d’Ischia

Il massacro in atto non è una delle solite criminali operazioni militari degli occupanti imperialisti d’Israele ma un vero e proprio tentativo di genocidio del popolo palestinese, freddamente pianificato in stile nazi-fascista. A testimoniarlo, ancor più delle parole, è la ricca documentazione audiovisiva della barbarie compiuta dall’esercito nazi-sionista israeliano in queste settimane: le armi di distruzione di massa sganciate sui quartieri più popolosi, le case sventrate, le carni ustionate di neonati e di bambini, il pianto straziato degli anziani sui corpi dei loro cari estratti dalle macerie, l’intera popolazione di una città ridotta alla fame che corre da una parte all’altra, come un topo in gabbia, alla ricerca vana di un rifugio per sfuggire all’assedio via terra, via mare e via cielo degli spietati assassini di Tel Aviv.

Il Comitato Unitario dell’isola d’Ischia pro Palestina (composto da PMLI, PRC, Vas, La Stanza, Associazione Libera, Associazione il germoglio, PCIM-L) dice “Basta al massacro dei Palestinesi” e invita gli isolani ad essere presenti al sit-in che si terrà Venerdì 21 maggio alle ore 18 in Piazza degli Eroi. Fra gli scopi della manifestazione anche quello di invitare i consigli comunali dell’isola a deliberare contro il genocidio in atto, a sollecitare il governo italiano ad attivarsi con ogni forma, per esprimere il proprio dissenso dalla politica nazi-fascista del governo israeliano. Anche l’isola può far sentire la sua voce e la voce del nostro paese può essere più incisiva se sorretta dalle voci di ogni territorio, di ogni comune.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x