CULTURA & SOCIETA'

La cultura, la condivisione, l’amicizia nell’Amato Libro virtuale

Un’esperienza partita da incontri presso la Biblioteca Comunale Don Michele Ambrosino di Procida per confrontarsi sulle letture più amate e care ha poi coinvolto tanti anche grazie alle moderne tecnologie

Il team dell’Amato Libro ha voluto condividere una testimonianza che manifesta anche l’attività fin qui svolta. Con una esposizione lunga e articolata: “Per raccontarvi dell’Amato Libro Virtuale abbiamo bisogno di fare un passo indietro, una piccola premessa. Già da diverso tempo un gruppo di appassionati lettori procidani si incontrava in Biblioteca Comunale Don Michele Ambrosino di Procida per confrontarsi sulle letture più amate e più care. Gli appuntamenti mensili trascorrevano in un bel clima d’amicizia attraverso momenti piacevoli di condivisione culturale ed emozionale. Il team Amato Libro stava organizzando l’incontro di marzo quando giunse la tremenda notizia del Covid 19 e della chiusura di tante attività pubbliche tra cui la nostra Biblioteca. Restammo tutti senza parole, preoccupati, smarriti ma dopo qualche giorno, Antonella, una delle organizzatrici, ci suggerì una stupenda idea: Perché non continuiamo il progetto dell’Amato Libro in un gruppo virtuale whatsapp? Accogliemmo con grande entusiasmo quella bellissima proposta e provammo subito ad organizzare il tutto in breve tempo. Il prof Pasquale Lubrano Lavadera, presidente dell’associazione che gestisce la Biblioteca, ci offrì subito il suo sostegno incoraggiandoci a mantenere sempre uno spirito d’amore e di unione”.

Il racconto prosegue così: “E’ nato così il 15 marzo 2020, il salotto virtuale dell’Amato Libro, che ha raccolto in questi mesi sempre più partecipanti contandone attualmente 36! Ogni mattina uno scambio amorevole di buongiorno regala calore e forza, durante poi tutte le ore della giornata, ogni membro contribuisce con varie condivisioni: recensioni letterarie, citazioni importanti, commemorazioni, fotografie, interpretazioni vocali di brani e poesie, opinioni, pensieri, saluti, canzoni, sorrisi. Ogni contributo espresso viene preziosamente e accuratamente raccolto con grande impegno dalle due volontarie Libera Badalucci e Antonella Gentile. Alla fine di ogni mese siamo felici di pubblicare sulla pagina Facebook della Biblioteca Comunale e sui canali social la lista ufficiale con tutte le condivisioni culturali. Per raccontarvi con più emozione quanto è avvenuto ed avviene nell’Amato Libro Virtuale trascriviamo alcune dichiarazioni fatte dai membri partecipanti come testimonianza sensibile e diretta di partecipazione: Rosalba, nostra amica napoletana ci scrive: ‘Sto imparando ad esternare il mio interiore, sicura di non essere giudicata, grazie di avermi accolta con tanta semplicità e affetto’. Interviene anche Elio, anch’egli di Napoli, vicino di casa di Rosalba nonché suo amico del cuore: ‘Sto conoscendo se pur virtualmente un gruppo di persone speciali e dagli stessi ho tratto spunto per leggere autori per me ignoti. Grazie a tutti voi per esistere specie in questo momento difficile!’. Ancora altre bellissime parole arrivano a scaldare i nostri cuori speranzosi di essere riusciti a regalare compagnia, affetto, comprensione, come quelle di Barbara: ‘Questo gruppo è luce nei momenti bui, carezze e coccole che siete riusciti a farmi arrivare fino a casa! Bello l’entusiasmo e la delicatezza di tutti! Grazie a voi ho nuovi libri e nuove avventure da assaporare e condividere!’. E ancora: ‘Leggervi e ascoltarvi è sempre un piacere perché mi fate compagnia nei momenti in cui mi dedico un po’ di tempo’, ci spiega la professoressa Tina, molto impegnata in questo periodo con la Didattica a Distanza. Ci commuovono le parole di Clelia, in questo momento lontana da Procida: Questo gruppo è stato balsamico per la mente e lo spirito! Che bello sapere che posso in qualsiasi momento aprire questa finestra e chiacchierare con chi coltiva le mie stesse passioni! Per me lontana dall’isola, non potendo partecipare ai gruppi in Biblioteca, grazie a questo modo posso essere comunque tra voi, a leggere, approfondire, ascoltare e commentare.

La testimonianza prosegue così: “Grazie alle parole di Antonella Gentile riusciamo a spiegare ancora più sensibilmente e dettagliatamente lo spirito del progetto: la cosa bella del nostro gruppo virtuale è l’aver saputo unire persone, idee e cultura. Le voci calde che ci hanno tenuto compagnia in un momento difficile di assoluta divisione e separazione. Parole dolci, come sguardi sinceri, autentici anche se virtuali, regalano attimi di serenità e benessere e ci hanno aiutato a sperare che presto saremmo usciti dal tunnel buio e apparentemente infinito. Il tunnel finirà ma L’Amato Libro continuerà sperando che questi incontri virtuali possano presto ritornare ad essere reali! Vorrei dire grazie un grazie infinito a Diana che è la colonna portante del gruppo sia reale che virtuale, a Libera, Vanda, Deborah e Lino che pur dietro le quinte ci sostengono e ci aiutano sempre in varie organizzazioni. Anche Ursula è un’insegnante di scuola elementare che lavora lontano dall’isola, le sue parole ci hanno toccato l’anima nel profondo: In questo periodo di isolamento sociale questo gruppo si è aperto come salotto letterario, ricco di compagnia, arte, musica e tante riflessioni, suggerimenti di lettura. E potrei continuare. Per quanto mi riguarda, visto che non posso essere presente di persona, è stato uno scambio virtuale che non mi ha lasciato mai sola anzi ha sempre portato luce in questi giorni un po’ grigi. La quarantena ci ha messo a dura prova sotto tanti aspetti ma la letteratura penso abbia dato un sollievo importante. Ringrazio chi ha avuto questa idea, per gli stimoli quotidiani, davvero molto belli che attivano aree emotive a volte silenti. Ritengo che questa iniziativa vada diffusa e fatta conoscere il più possibile. Attraverso voi ho conosciuto tanti personaggi e pensieri, storie e sentimenti. Iolanda è un’artista e grande lettrice, che a causa della distanza, non ha mai potuto partecipare agli eventi in Biblioteca. Tramite la tecnologia ci spiega si ha maggiore possibilità di partecipare a eventi on line sui più disparati argomenti che ci stanno più a cuore. Il Covid, mentre ci priva di qualcosa, nello stesso tempo ci apre ad infinite opportunità. Come quella di conoscere, tramite i vostri contributi letterari, anche se tanti di voi non li conosco personalmente, le particolarità, i gusti, le passioni di ognuno di voi. Quindi mi sento molto felice e fortunata di essere tra voi e conoscervi attraverso le vostre letture! Pina che invece vive a Procida ed ha sempre partecipato con entusiasmo agli incontri in Biblioteca ci scrive: Per quanto mi riguarda posso dire che questo gruppo mi aiuta tanto da quando è iniziato questo periodo buio. Ho conosciuto tante persone attraverso le loro letture e i loro commenti. Gli spunti di riflessione offerti sono tanti, come tanti sono i consigli di lettura. Per me questo gruppo è un’isola di felicità! Grazie di cuore a chi lo ha pensato e ci mette il cuore per alimentarlo.

Il commento più speciale infine giunge dal nostro grande amico Antonio, purtroppo non vedente, che grazie all’Amato Libro virtuale ha avuto la possibilità di entrare in un mondo completamente nuovo. A causa dei suoi problemi visivi non aveva mai considerato l’idea che internet potesse aiutarlo. Amato Libro per lui ha significato ricordarsi di libri famosi, opere famose, brani famosi, commenti editoriali importanti, autori importantissimi. E’ un partecipante molto attivo nel gruppo, si augura infatti, di riuscire a trasmettere anche agli altri le stesse emozioni e sensazioni che lui prova nel riscoprire ed ascoltare tante eccellenze della cultura italiana e straniera. La Biblioteca Comunale Don Michele Ambrosino non si è mai fermata. I locali sono chiusi al pubblico ma il suo cuore pulsante ha continuato a battere inarrestabile e ha proseguito più forte che mai nella sua missione di effondere, non solo alla comunità ma a chiunque lo desideri, spirito di amore per la cultura, per la comunicazione emotiva e per l’armonica ed empatica condivisione.”

Tags

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close