POLITICA

Lacco Ameno, convocato il consiglio comunale

Variazioni al bilancio preventivo ma anche il progetto per le aree di parcheggio a uso pubblico

Torna il consiglio comunale alla Torre dell’Orologio, sede del Municipio di Lacco Ameno. Il sindaco Giacomo Pascale ha convocato il civico consesso in seduta straordinaria in prima convocazione per lunedì 22 luglio alle ore 20 (l’eventuale seconda convocazione due giorni dopo alla stessa ora).

Saranno sei i punti all’ordine del giorno, la gran parte dei quali di natura eminentemente contabile, a partire dal primo, riguardante la ratifica della deliberazione di Giunta comunale n.61 dello scorso 6 giugno adottata ai sensi dell’articolo 175 comma 4 del D.Lgs. 267/2000, relativa alla variazione d’urgenza del bilancio di previsione 2019/2021 e alle dotazioni di cassa. Il secondo punto riguarda il riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio derivanti da sentenze esecutive. Poi il civico consesso tornerà a occuparsi del bilancio di previsione 2019-2021, con l’assestamento generale ai sensi dell’articolo 175, comma 8 del Testo unico degli enti locali, e la verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio. L’argomento successivo riguarda l’adeguamento del compenso del Revisore dei Conti ai sensi del decreto interministeriale del 21 dicembre 2018, mentre il quinto punto prevede l’approvazione del regolamento in materia di assunzione del patrocinio e rimborso delle spese legali per i dipendenti e gli amministratori comunali. Erano questi gli originari argomenti all’attenzione dei consiglieri, poi è intervenuta un’integrazione dell’ordine del giorno, che ha aggiunto un sesto punto, relativo all’approvazione del progetto definitivo dell’opera di interesse pubblico denominata “Realizzazione di un’area di sosta e parcheggi ad uso pubblico” e all’annessa adozione di una variante allo strumento urbanistico generale con il procedimento previsto dall’articolo 19, commi 2 e 4 del Dpr n. 327/2001.

Com’è noto, uno dei maggiori pallini del primo cittadino è quello della mobilità sostenibile. Sin dal suo insediamento il sindaco di Lacco Ameno si è fatto promotore della redazione di un progetto esecutivo, per ridisegnare il volto del paese e liberarlo dalle lunghe file di auto in sosta. Per raggiungere l’obiettivo, il primo passo è appunto l’individuazione di alcune aree pubbliche e private. La manifestazione d’interesse lanciata dall’ente ha raccolto una proposta, per un’area in zona Capitello. Il civico consesso dovrà quindi esaminare tale proposta, anche se a livello generale l’intento era quello di reperire più aree, e di stipulare convenzioni con i privati affinché queste aree potessero essere destinate a parcheggio. La fase successiva sarebbe stata quella di mettere “in rete” tali aree di parcheggio, collegandole tra loro con una navetta.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close