ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

L’operazione #stradesicure parte da Barano

di Sara Mattera
BARANO. #Strade Sicure# parte dal Comune di Barano. La campagna di sensibilizzazione, lanciata qualche settimana fa da un gruppo di cittadini isolani con l’obiettivo di incentivare le istituzioni e le forze sociali alla ricerca di una soluzione efficace per tamponare la pericolosità e l’invivibilità delle nostre strade, sembra, che stia già dando i suoi frutti. Arriva, infatti, in queste ore, dal Comando di Polizia Municipale del Comune collinare, la decisione di rendere più sicuro per la circolazione pedonale, il tratto di strada che da Via Acquedotto, in prossimità della scuola elementare e dell’infanzia di Fiaiano, conduce al pendio pedonale di Via Spalatriello. Residenti ed assidui frequentatori della zona, da tempo, infatti, lamentano la pericolosità della strada, legata soprattutto all’alta velocità che sono soliti prendere i veicoli che transitano lungo il tragitto che si presta molto bene ad una guida maggiormente spericolata. Alta velocità che, legata anche alle caratteristiche della strada- di per sé molto stretta- crea una condizione di pericolosità per chi è solito circolare a piedi nella zona. Molti cittadini, infatti, per paura di essere investiti dai veicoli, spesso e volentieri, sono costretti correre pur di riuscire a raggiungere la propria abitazione in zona o un tratto di strada più sicuro. Una situazione questa, insomma, che ha creato molti disagi e che, dopo assidue proteste, ha fatto sì che il Comune di Barano intervenisse per una soluzione adeguata. Difatti, nei prossimi giorni, sulla stradina in questione verranno installati dei dossi artificiali. I dossi, per i quali verrà utilizzato anche materiale catarifrangente, saranno sistemati lungo tutto il tragitto che, partendo dalla scuola elementare di Fiaiano, conduce alla scalinata di Via Spalatriello. L’obiettivo è quello di dissuadere i guidatori dall’intraprendere una guida spericolata, evitando di mettere a repentaglio sia la propria vita che quella dei pedoni. Grazie ai dossi, infatti, i guidatori, saranno necessariamente costretti a guidare ad una velocità non superiore ai 10 km orari. Finalmente, dunque, i cittadini della zona, frequentata spesso e volentieri anche da molti bambini e genitori del plesso scolastico fiaianese, potranno tirare un sospiro di sollievo e potranno circolare molto più liberamente, senza l’ansia di poter essere, malauguratamente, investiti da qualche veicolo di passaggio. Un primo passo, dunque, verso l’operazione #stradesicure# è stato fatto. Uno degli obiettivi della campagna- di cui uno dei promotori è Mario Goffredo- ricordiamo, infatti, è, oltre quello di potenziare il servizio di trasporto pubblico in termini di velocità, consumi, dimensioni ed emissioni e una maggiore manutenzione delle strade, anche quello di garantire una tutela adeguata dei pedoni, sia in termini di spazi di movimento e vivibilità sia in termini di segnaletica stradale. Certamente, quindi, anche se il percorso per la sicurezza delle strade della nostra isola è ancora lungo, la decisione intrapresa da parte del Comune di Barano è da considerarsi già un piccolo traguardo raggiunto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close