Statistiche
ARCHIVIO 4

Luca Caputo, in arte “ZEUS40” a Ischia con “Synthesis”

dalla redazione

 

Forio – Sabato 16 settembre dalle ore 19,00 Ischia Street Art ospita nei propri locali, in pieno centro storico di Forio, la personale dello street artist napoletano Luca Caputo in arte “ZEUS40”. La mostra dal titolo “Synthesis” è curata da Salvatore Iacono. Per l’occasione Zeus40 e Ischia Street Art omaggeranno gli ischitani colpiti dal terremoto del 21 agosto, con un grande graffito di rinascita e speranza lungo 6 metri per 3,50 metri di altezza che sarà realizzato nel cortile del plesso scolastico delle scuole medie di Lacco Ameno. La presentazione sabato alle 12:00 alla presenza delle autorità.  Luca ”Zeus40“ Caputo nasce a Napoli l’8 febbraio del 1980;Inizia a dipingere con gli spray nel 2000, quando, affascinato dai graffiti che circondano la periferia della sua città decide di seguire le orme dei grandi writer campani, Nei primi anni si ispira fortemente ai wildstyle newyorkesi ma con uno studio costante ed approfondito riesce ad allontanarsi dagli standard classici, maturando un lettering innovativo e personale. Durante questi anni è stato ospite dei più importanti eventi di graffiti in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Spagna, Grecia, Inghilterra, Polonia, Belgio, Libano e Olanda ed espone in diverse mostre internazionali tra cui Graff me Lebanon, Beirut, L’ètonnante rencontre de Vèronèse, Team Gliss, Mister Freeze, Graffiti Fever, Artcurial, Tolosa, Aerosoul playground, Marsiglia, Un Musee’ a’ ciel ouvert, Parigi, Gold members, Strasburgo, Napoli citta’ creativa in pop art presso il “PAN” museo di arte moderna di Napoli, Arte e moda prendono forma presso il Tunnel Borbonico di Napoli, Scritto senza inchiostro presso il museo archeologico di Teano, partecipa alla XIII Biennale dei giovani artisti d’Europa a Bari ed una sua opera viene installata all’interno dell’edificio del Dipartimento della Gioventù del Consiglio Dei Ministri per volere del Ministro delle politiche giovanile Giorgia Meloni. Collabora con brand ed aziende importanti come Coca Cola, Redbull, Vodafone, Ceres, e tanti altri . Nel 2010 ha decorato un capannone per l’azienda “Arti grafiche Boccia” per il sig. Vincenzo Boccia, attuale presidente di Confindustria, nel 2006 decora alcuni oggetti di scena del film “L’Amico di famiglia” del regista Paolo Sorrentino, in concorso al festival cinematografico di Cannes.  Socio dell’associazione Bereshit, la prima Acu (Associazione per la creativita’ urbana) campana, con la quale realizza molti interventi di restyling urbano in tutta la penisola, ed organizza corsi e workshop di writing all’interno di scuole ed enti pubblici, anche all’estero, per la diffusione della aerosol culture.  Nel 2014’ è uno dei protagonisti del documentario “Naples, Labsurde et la grace” per l’emittente francese France3 , entra a far parte del comitato di sviluppo di “Inward” osservatorio nazionale per la creativita’ urbana ed alcuni dei suoi lavori vengono pubblicati su riviste e  libri in tutto il globo.

 

 

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x