CRONACAPRIMO PIANO

“Malinconia” Alberghiero

Il dirigente dell’Alberghiero Mario Sironi lancia a Regione, Città Metropolitana e sindaci l’ennesimo appello contro la carenza di aule (ormai ventennale) che rischia di condizionare con doppi turni e non solo anche il prossimo anno didattico. E non manca la stoccata al mondo istituzionale: «Non è possibile andare avanti così all’infinito, è giunta l’ora di reperire spazi idonei: basta penalizzare i nostri straordinari studenti»

Di Mario Sironi, dirigente dell’Istituto Professionale Alberghiero “V. Telese” di Ischia (da quest’anno reggente anche presso la Scuola Media “G. Scotti”) si possono dire tante cose. La prima: è senza dubbio un dirigente capace e non a caso il livello qualitativo raggiunto dal plesso di Fondobosso è a testimoniarlo in maniera indubitabile. Ma il suo vero pregio è indubbiamente un altro, quello cioè di avere una costanza ed una pazienza tanto metodiche che in alcuni casi arrivano finanche a spaventare. L’anno scolastico volge al termine e Sironi ancora una volta – dopo che questo grido di dolore non viene raccolto anzi viene ignorato da anni, anni ed ancora anni – lancia un appello contro la carenza di aule di cui questa scuola soffre sebbene continui a sfornare “talenti” con una continuità impressionante. E così ecco il dirigente riprendere carta e penna e indirizzare una nuova missiva ai destinatari di sempre: il direttore regionale dell’Ufficio Scolastico della Campania, l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Lucia Fortini, il sindaco della Città Metropolitana Gaetano Manfredi, il commissario straordinario Giovanni Legnini, il dirigente della Direzione Amministrativa Scuole Giuseppe De Angelis, la direzione tecnica Scuole 1 nella persona di Marianna Dedalino. L’oggetto, che ve lo diciamo a fare, è quello di sempre, stavolta accompagnato anche da una sottile venatura di ironia: “Oggetto : La malinconia dell’ennesima richiesta di aule anno scolastico 2023.24. Ancora doppi turni!”.

Mario Sironi esordisce nella sua missiva con tono quasi rassegnato scrivendo ai suoi interlocutori: “Sta volgendo al termine l’anno scolastico 2023.24 e gli organi collegiali dell’Istituto Professionale di Stato Vincenzo Telese sono chiamati a programmare le attività per l’anno scolastico successivo. Tutte le componenti della comunità scolastica si confrontano ancora una volta con le decisioni da prendere per sopperire alla più che ventennale carenza di aule. Non riusciamo a nascondere il profondo sentimento di scoraggiamento che ci prende. Mentre, pare, si costruiscono nuove scuole, mentre si procede ad acquisizioni di altri spazi per altre scuole, sulla carenza delle aule da reperire per l’istituto Telese è stato steso un velo, non si sa quanto pietoso, di silenzio”. Poi non manca una stoccata polemica all’indirizzo del mondo istituzionale nella sua complessità: “Viene il dubbio che forse – scrive ancora il dirigente – siamo troppo bravi a sopperire le carenze con un’organizzazione complessa e difficile oppure che, orribile dictu, in fondo un Istituto Professionale è meno importante di altre ordini di scuola. L’Istituto Professionale di Stato ‘Vincenzo Telese’ rappresenta, nel panorama scolastico delle Isole di Ischia e Procida, una consolidata realtà di istruzione e formazione per tanti giovani isolani. Questo istituto forma, negli anni, ragazzi e ragazze che si avviano ad importanti riconoscimenti. Tuttavia questo istituto è costretto a lottare contro l’assenza delle aule e degli spazi adeguati dovendo affrontare orari e rotazioni e doppi turni che penalizzano i nostri straordinari studenti e studentesse. Tale situazione dura da oltre venti anni senza che si sia presa nessuna decisione sul come risolvere il problema. Sembra assurdo che mentre si decantano le straordinarie performance legate al PNRR non si riesca, su un territorio ricco come quello isolano, a trovare il modo di reperire le aule necessarie. Attualmente sono disponibili nell’edificio di via Fondobosso n. 25 aule a fronte di un fabbisogno di n. 39 aule. Questo Istituto ha da sempre adottato modelli di organizzazione oraria e degli spazi che hanno comunque consentito il raggiungimento di ottimi risultati adottando rotazione e doppi turni con uscita alle ore 18,40”.

Uno stato dell’arte che però, per Mario Sironi, non può più proseguire e nel passaggio successivo della sua nota il dirigente scolastico lo dice senza mezzi termini e mettendo al bando ogni forma di diplomazia: “Ma questa situazione che dura da oltre vent’anni non può durare all’infinito senza prevedere una soluzione. Questa scuola ha ricevuto notevoli finanziamenti PNRR per i nuovi ambienti educativi innovativi e per i laboratori professionali la cui implementazione risulta problematica proprio per la carenza di spazi ed aule. Inoltre questo istituto è titolare di ben due progetti P.N.R.R. per la riduzione dei divari territoriali e della lotta alla dispersione scolastica e non possiamo non rilevare che i doppi turni favoriscono ed aggravano il fenomeno di abbandono e dispersione oltre che rendere difficoltosa l’attuazione dell’attività didattica e progettuale. Riteniamo giusto porre, ancora una volta e facendo seguito a tutte le precedenti missive, all’attenzione di tutti, la necessità di provvedere ad individuare nuovi ed idonei spazi per garantire la crescita professionale e sociale di tanti giovani delle isole d’Ischia e Procida. La necessità di un raccordo con la vocazione turistica del territorio e della costruzione della Rete dell’Istruzione Professionale come volano per lo sviluppo economico e sociale come previsto dalla programmazione territoriale, necessita di un ragionamento complessivo sul fabbisogno edilizio scolastico, che tenga conto dell’andamento demografico e delle iscrizioni e che possa consentire lo sviluppo di una Offerta formativa razionale e di qualità per le isole di Ischia e Procida. Certi di un sollecito riscontro, cordiali saluti”. Non solo bravo, non solo paziente, anche ottimista. Perché dopo venti anni di silenzio confidare su un celere riscontro è davvero un esercizio di ottimismo. Alla prossima puntata, allora.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex