CULTURA & SOCIETA'

Maria Rosaria Capobianchi, da Procida per isolare il coronavirus

E’ la direttrice del laboratorio di Virologia dell’Inmi Spallanzani. 67enne nata a Procida, laureata in scienze biologiche e specializzata in microbiologia, dal 2000 lavora allo Spallanzani e fa parte del team tutto al femminile di ricercatrici italiane che ha isolato il nuovo coronavirus. Molto legata alla “sua” isola, Maria Rosaria Capobianchi l’ha lasciata soltanto adolescente, quando ha cominciato gli studi superiori al Liceo Genovesi di Napoli per poi proseguire, sempre a Napoli, l’università alla Federico II e all’istituto internazionale di Genetica e biofisica di Fuorigrotta. “Mi ricordo ancora il primo giorno di scuola al liceo Genovesi di Napoli. Io, piccola isolana, arrivai in ritardo per colpa del traghetto partito da Procida. Finii relegata all’ultimo banco perché entrai per ultima in classe. Ero una provinciale arrivata in città. Dall’ultimo banco, poi, piano piano, avanzai, fino ad arrivare al primo”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button