CRONACA

Modifica Tari per le strutture extralberghiere di Procida.

L’Abbac ha inviato una nota al consiglio comunale per essere ascoltata in commissione.

“In relazione a quanto emerso durante il recente consiglio comunale e tenuto conto del rinvio dell’approvazione del deliberato, proponiamo di fornire maggiore chiarezza ai consiglieri comunali in relazione alle nostre tipologie ricettive extralberghiere e per informare su prassi e buone pratiche condivise da alcuni comuni turistici italiani, tenuto conto anche delle diverse sentenze e procedimenti con interpelli che abbiamo acquisito per queste particolari tipologie ricettive – dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito. “Appare utile un intervento in tal senso che consenta di adottare un modello che possa essere replicato anche in altri comuni a destinazione turistica. Un modello che rispetti la progressività tributaria e tutela degli operatori ricettivi e cittadini, tenendo conto anche di stagionalità, attività integrative del reddito e imprenditoriali, con scie amministrative e senza e con l’obiettivo di migliorare l’efficacia ed efficienza del tributo e riduzione facendo emergere abusivismo e sperequazioni” ha detto Ingenito.

” Il successo del turismo a Procida e’ stato possibile anche grazie alle tante microimprese ricettive extralberghiere, che al netto di speculazioni ed abusivismo, hanno garantito ospitalità oltre che offrire un contributo fondamentale per garantire un’offerta ricettiva di qualità” conclude Agostino Ingenito.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex