Statistiche
CRONACA

Napoli, operazione antibracconaggio: denunciati in 11

Operazione dei Carabinieri Cites di Napoli, 11 bracconieri denunciati, diversi i sequestri nell’area compresa tra le province di Napoli e Caserta che a causa della presenza di diverse zone umide sono interessate da importanti rotte migratorie di avifauna che determinano imponenti concentrazioni di uccelli. I militari del Nucleo Carabinieri CITES di Napoli e della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati a Danno degli Animali (S.O.A.R.D.A.), in collaborazione con le Guardie Particolari Giurate Volontarie Zoofile del WWF e L.I.P.U., hanno effettuato una campagna di controllo volto a reprimere il bracconaggio. Gli accertamenti dei Carabinieri hanno evidenziato una considerevole attività venatoria effettuata spesso avvenuta con mezzi non consentiti come torce alogene e richiami acustici.

Sono stati uccisi volatili altamente protetti da direttive comunitarie violando così la normativa nazionale. L’operazione, durata più giorni, si è conclusa con il deferimento alle competenti Procure della Repubblica di 11 persone ed al sequestro di 9 fucili, 100 cartucce, 6 richiami acustici, 1 rete per uccellaggione, 2 batterie e 2 esemplari abbattuti appartenenti alla specie denominata Piviere dorato. Durante le operazioni, i militari Cites hanno perquisito l’abitazione di un uomo dove hanno rinvenuto e sequestrato 49 esemplari di Cardellini, 2 esemplari di Lucherino e 2 tartarughe appartenenti alla specie Testudo hermanni, specie tutelata da Convenzione internazionale (C.I.T.E.S.) e da Regolamento Comunitario, in quanto considerata a rischio di estinzione. L’uomo è stato denunciato

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x