ARCHIVIO 5POLITICA

Nicolella: «Non abbiamo rinunciato al ricorso»

 

FORIO – A chiarire la propria posizione in merito a questa delicata vicenda è stato l’avvocato Nicolella, che tramite i social ha annunciato che «il gruppo consiliare “Gente Comune”, composto dai consiglieri comunali Nicola Nicolella e Grazia Parpinel, non ha rinunciato ad intraprendere la strada volta ad inficiare la delibera di approvazione del bilancio di previsione, decidendo di non presentare alcuna diffida al prefetto di scioglimento del Consiglio comunale ma di ricorrere al Tribunale amministrativo. A nostro parere – sottolinea Nicolella – il prefetto non solo non prenderà alcuna decisione, ma credo che non abbia nemmeno la facoltà di prenderla. Infatti, basti pensare che tra i precedenti non si annovera alcun provvedimento di qualche prefetto d’Italia, mentre come precedenti vi sono solo sentenze delle Autorità Giudiziarie Amministrative.

«Se la strada giusta poteva essere quella del prefetto – spiega il professionista – logica vorrebbe che ci sarebbero stati precedenti da parte di quest’ultimo Organo di Governo. Si pensi anche che nemmeno il Segretario Generale del Comune, al quale la legge conferisce potere-dovere del controllo di legalità e legittimità degli atti amministrativi, ha fatto valutazioni in ordine alla mia citata delibera, ben sapendo che il bilancio va ad incidere sulla legittimità degli atti consequenziali di disposizione in termini economici. Per tali motivi – conclude Nicolella – abbiamo deciso di proporre ricorso al Tar, ritenendo che sia l’unica strada percorribile». FRA.CAS.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close