Statistiche
CRONACA

Pineta di Fiaiano, i Verdi: «Telecamere e videotrappole contro gli incivili»

La denuncia della sezione locale del Sole che ride sullo stato di abbandono di uno dei “polmoni” del territorio

«Cosa spinge una persona a gettare in una pineta una gabbia per polli ?!? Un vecchio cartello sbiadito dal tempo, fissato alla ringhiera della pineta recita “Per favore non lasciare rifiuti, aiutami a mantenere pulita la nostra Fiaiano”, ma a quanto pare nessuno ha a cuore questo lussureggiante polmone verde». La denuncia arriva dai Verdi Ischia, la cui responsabile locale, Mariarosaria Urraro, ancora una volta lancia l’allarme sullo stato delle zone di verde pubblico e sulla scarsa, per non dire nulla, cura che gli abitanti dimostrano.

Mariarosaria Urraro: «Telecamere installate dal Comune potrebbero essere utili insieme ai controlli dei Carabinieri. Chiediamo al Sindaco di Barano di attivarsi almeno per riparare le ringhiere spezzate e piene di ruggine»

«La pineta di Fiaiano – continua la Urraro – purtroppo, nonostante le nostre denunce pubbliche versa ancora in uno stato di abbandono e degrado totale. Il comune di Barano d’Ischia dovrebbe avere a cuore le proprie ricchezze naturalistiche, che rappresentano non solo il patrimonio dell’isola ma sono il motivo che spingono le persone a scegliere Ischia come meta turistica. Invece ancora una volta chi amministra il bene pubblico, pone poca attenzione alla salvaguardia del verde pubblico. Servirebbe innanzitutto maggiore cura, pulizia e vigilanza per queste aree e anche maggiore educazione e rispetto da parte dei cittadini.

Chi getta una gabbia per polli in pineta è un pessimo cittadino e una schifezza di genitore». I metodi di prevenzione e repressione sono pochi: «Mi rendo conto che anche ad Ischia ci sono tanti incivili e purtroppo per fermarli servono azioni di controllo e di repressione. Telecamere e video trappole installate dal comune potrebbero essere utili per dare un volto e fermare queste azioni distruttive. Il controllo anche da parte dei Carabinieri forestali potrebbe essere un deterrente, ma gli uomini in servizio su quest’isola sono inspiegabilmente in numero insufficiente. Un maggiore controllo sarebbe utile anche per contrastare il fenomeno dell’abusivismo edilizio, che continua a proliferare quasi indisturbato nelle aree verdi della nostra bella Ischia. Come disse il magistrato Aldo De Chiara, basterebbe controllare gli autotreni che sbarcano ogni giorno sull’isola per stroncare l’abusivismo. Certe scelte antipopolari non portano consensi ma salverebbero l’ambiente e il futuro dei nostri figli. Chiediamo al Sindaco del comune di Barano d’Ischia di attivarsi almeno per riparare le ringhiere spezzate e piene di ruggine», conclude la responsabile della sezione isolana dei Verdi.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
5 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Rossy

Chiediamo al sindaco, ai carabinieri, etc, etc. È tutto inutile, non c’è niente da fare. Solo se il problema si presentasse sotto casa di codeste persone forse si muoverebbe qualcosa. Come dice la canzone, lontano dagli occhi lontano dal cuore.

Mary

I Verdi!
Da dove spuntano ?

Tutti i boschi isolàni sono ricettacolo di monnezza.
Un esempio?
Il più semplice:
Il bosco della Maddalena,Abbandonato,alberi pericolanti,tronchi abbattuti dal vento ,sentieri inagibili,non curati,merda di cavalli ovunque,cani sciolti senza controllo,cacciatori,motocross.punto di ritrovo di spacciatori,gente che taglia alberi abusivamente,
Chi dovrebbe occuparsene della manutenzione dei sentieri etc pagato dalla regione Campania,se ne frega, sparandosi ore di sonno tra le frasche.
Se non Fosse per qualche volontario scrupoloso,che lo rende un po’pulito,a quest ora sarebbe un bosco di monnezza.

Mariarosaria Urraro

Gentlissima Sig.ra Mary la ringrazio per la sua segnalazione che provvederemo a girare ai Carabinieri, inviando anche lo screenshot di quello che lei ha dichiarato. Giusto per informarla noi come Europa Verde abbiamo già segnalato ai Carabinieri la presenza di rifiuti pericolosi nel bosco Maddalena e in altri boschi dell’isola. Peraltro i Carabinieri sono sempre intervenuti sul posto con la polizia municipale e l’ufficio tecnico. Perché noi non ci limitiamo solo a scrivere post o articoli ma provvediamo anche a segnalare, denunciare alle autorità di polizia competenti e con il nostro Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli abbiamo presentato già diverse interrogazioni regionali. Peraltro tanto per informarla abbiamo partecipato e organizzato a giornate di pulizia avendo tutte le carte in regole, ossia con le autorizzazioni rilasciate dalle Autorità competenti. Cordiali Saluti Dr.ssa Mariarosaria Urraro ( Commissario sez. isolana Europa Verde ).

Carlo

Forse la signora Mary ha confuso l’attività politica con quella amministrativa..

Rossy

I verdi, il colore già dice tutto, speranza. La speranza che qualcosa possa accadere. La responsabile dei Verdi Ischia fa bene, anzi deve far notare le inciviltà che ci sono sull’isola. Anche se è tutto inutile ma la speranza è l’ultima a morire. Almeno la Urraro si muove, osserva e denuncia, quelli che hanno un po di potere nel mantenere una Ischia pulita, dove stanno? Ci stanno questa è la verità ma non fanno niente.Ischia potrebbe essere una bomboniera ma purtroppo c’è chi si mangia solo i confetti lasciando per terra il velo di sporcizia.

Back to top button
5
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x