CULTURA & SOCIETA'

Progetto scuola in canto: “La traviata” entusiasma alunni e genitori della scuola media Giovanni Scotti

Di Stefania Iapino

L’altro ieri si è conclusa la bellissima esperienza dei giovani studenti della Scotti di Ischia presso il teatro San Carlo di Napoli. Si tratta dell’originale e culturalmente molto valida iniziativa dal titolo “Scuola in canto”, alla quale la Scotti, grazie alla passione e alla lungimiranza del prof. Franco Cortese, ha aderito fin dalla sua prima edizione proposta per l’a.s. 2015/2016.

Il tutto è cominciato, anche quest’anno, coinvolgendo attivamente i ragazzi in uno studio ragionato dell’opera “La Traviata” di G. Verdi, alla quale si sono appassionati fin dalle prime battute. L’entusiasmo e l’impegno profusi nei canti, nella preparazione degli abiti e nell’immedesimarsi in un’opera tutt’altro che semplice li ha ripagati facendo vivere loro una giornata a dir poco indimenticabile.

Il prof. Cortese ha voluto sottolineare come per gli anni passati anche la presente edizione sia stata molto ben organizzata, con il coinvolgimento attivo dei docenti in una vera e propria formazione a teatro e l’invio di un esperto a scuola, siglando quella giusta sinergia tra azione educativa, arte e amore per la nostra tradizione musicale che è fondamentale per la crescita culturale e spirituale di ogni giovane allievo. A tal proposito ringrazia i colleghi Ferrandino Assunta, Trosa Sandra, Iapino Stefania, Cundari Roberta, Sasso Anna, Sequino Maria, D’Acunto Giuseppina, Greco Francesco, Tortoriello Elvira, Cuomo Rosalia il Dirigente Scolastico Mario Sironi, Dirigente Amministrativo Francesca Lubrano Lavadera e la Collaboratrice Scolastica Giovanna Di Meglio che con grande passione hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento.

Che dire, i sorrisi, gli abbracci e, perché no, qualche lacrima di commozione dei giovani studenti, degli insegnanti e dei genitori presenti in platea danno ragione del giusto operato della Scotti e di una più che mai certa promessa di continuità per gli anni a venire.

Ads

LA PAROLA AI GENITORI

Ads

GIOIA ED EMOZIONE UN PROGETTO CHE TI RESTA NEL CUORE”

E’ stata una giornata di emozione ed entusiasmo. I nostri occhi rapiti dalla scena, gli occhi dei ragazzi stupiti ed entusiasti dell’evento del Teatro. Grazie per le emozioni vissute.

Fortuna e Paolo Iacovella

Dal primo giorno che il Prof. Cortese ha parlato a noi genitori dell’esibizione dei nostri figli al Teatro San Carlo di Napoli, io sono stata tanto entusiasta nel poter fare questa esperienza, sia per me che per mia figlia. Racchiudere in una parola quella sensazione: “emozionante”. Mi sono commossa nel vedere questa meraviglia. Assistere allo spettacolo con i nostri ragazzi sul palco e i cantanti della Traviata, accompagnati dalle favolose musiche nella strepitosa cornice del Teatro più antico d’Europa, è stato straordinario. Grazie ai professori per questa fantastica esperienza.

Marianna Mattera

Ho apprezzato molto il Progetto didattico “Scuola in Canto”, che ha permesso di orientare i ragazzi alla scoperta dell’opera lirica e vivere l’esperienza emozionante di sentirsi protagonisti esibendosi su uno dei palcoscenici più importanti d’Europa, il prestigioso Teatro San Carlo, insieme a cantanti professionisti e guidati da un eccellente direttore d’orchestra. Ringrazio gli organizzatori e gli insegnanti, e anche mio figlio, per avermi dato la possibilità di ammirare per la prima volta il maestoso Teatro, un luogo meraviglioso, elegante e intriso di storia, di godere della sua magica atmosfera e vivere la bellezza e il fascino dell’opera lirica.

Laura Schiano

E’ stato davvero emozionante vedere il proprio figlio con i suoi compagni di classe salire sul palco di uno dei Teatri più belli d’Italia per cantare accompagnati da una vera orchestra e al fianco di cantanti professionisti per mettere in scena la Traviata di Giuseppe Vedrdi.

Nicola e Veronica Mattera

L’esperienza al Teatro San Carlo con la Scuola Media Scotti di Ischia per noi genitori è stata favolosa; non solo l’idea di condividere con i ragazzi e i docenti un’uscita insieme ma anche l’emozione di entrare in uno dei più belli e rinomati teatri d’Europa. Il viaggio è stato organizzato nel dettaglio. Arrivati a Napoli ho visto gli alunni molto emozionati ma soprattutto ho notato un grande feeling con gli insegnanti accompagnatori. Lo spettacolo è iniziato in orario, già sintomo di grande professionalità da parte degli organizzatori. Noi genitori eravamo seduti sulle balconate. Guardando in basso c’erano in platea centinaia di studenti provenienti da diverse scuole campane, tutti vestiti a tema “Traviata” e soprattutto tutti educatissimi e rispettosi. I cantanti, a dir poco superbi, sono stati molto coinvolgenti con i ragazzi, invitandoli spesso a cantare con loro strofe dell’Opera. Devo dire grande impatto ha avuto per me la lingua dei segni. E’ stato commovente che sia stato considerato anche il linguaggio “alternativo” in un ottica davvero inclusiva. Sono contenta che mia figlia abbia imparato nel suo piccolo a gesticolare per descrivere una canzone, addirittura un’Opera lirica. Gli abiti di scena per molti sono stati oggetto di discussione paragonati ad abiti di altre scuole partecipanti. Devo essere onesta, inizialmente il colpo d’occhio è stato forte anche per me. Successivamente ho riflettuto: ogni ragazzo ha realizzato il proprio corpetto, decorando a propria fantasia, sempre nei limiti della scena, con l’aiuto costante della professoressa di arte e di altri collaboratori a differenza dei vestiti sartoriali belli e pronti delle altre scolaresche. Nei nostri abiti di scena c’erano ricordi di mattinate scherzose e creative, c’erano e ci saranno per sempre emozioni colorate di rosa, azzurro e giallo. In conclusione per noi genitori un’esperienza davvero indimenticabile.

Maria De Siano

E’ stato molto bello assistere all’opera lirica “La Traviata” preparata dai ragazzi e dai loro insegnanti nei minimi particolari, dagli abiti ai canti. Per la prima volta nella mia vita sono entrato nel Teatro San Carlo e con grande stupore ho potuto ammirare la sua grandiosità e la sua eleganza. Grazie di cuore a tutti per avermi reso un nonno felice e orgoglioso di suo nipote.

Silvio Mattera (Nonno)

LA PAROLA AGLI ALUNNI

E’ STATA UNA GIORNATA MERAVIGLIOSA E INDIMENTICABILE”

Per me è stato un onore e un privilegio poter entrare e salire sul palco del San Carlo. E’ stata un’esperienza bellissima. Appena salito sul palco mi sono sentito emozionato, eccitato ma allo stesso tempo preoccupato. E’ stato un onore poter cantare con dei cantanti professionisti. Vorrei ringraziare tutti i professori che l’hanno organizzato, i cantanti e l’orchestra. E’ un sogno diventato realtà.

Andrea Zabatta 1C

Stare al San Carlo è stata una bella esperienza e mi sono divertita molto.

Alessia Ambrosio 1C

Mi sono divertita tantissimo. I vestiti, le sceneggiature è stato tutto magnifico. Non mi aspettavo che avrei avuto un’opportunità del genere alle scuole medie. E’ stato bellissimo!

Sabrina Di Massa 1C

Quando sono andata al San Carlo pensavo che non fosse niente di così bello, ma sentendo cantare in quel modo i cantanti mi sono resa conto che era davvero molto emozionante. Quando sono salita sul palco avevo il cuore in gola ma mi sono tranquillizzata perchè la cantante mentre cantava mi ha sorriso e poi pure perchè aveva una voce magnifica.

Laura Sirabella 1C

Per me andare al San Carlo è stata un’esperienza unica. All’inizio ero tutto ansioso, preoccupato, poi invece appena sono entrato ero scioccato, era tutto fatto in rosso e oro e appena sono salito sul palco mi sono sentito un protagonista. Ringrazio i professori per questa gita a Napoli.

Marco Raffaele Mazzella 1C

Questa esperienza al San Carlo è stata unica. Sono rimasta scioccata dalla bellezza e dalla grandezza. E’ Stata molto divertente.

Giulia Capasso 1C

E’ stao un onore entrare nel Teatro San Carlo e cantare i brani della “Traviata”. Mi sono divertito molto.

Antonio Pavini 1C

E’ stata un’esperieza stupenda e indimenticabile. Salire su quel palco è stata un’ avventura unica. Quando sono entrato sono rimasto affascinatro dalla grandezza e dalla bellezza del Teatro. Ringrazio tanto i Professori per aver organizzato questo progetto.

Andrea Commitante 1C

E’ stata un’esperienza fantastica. Ringrazio i professori e il Teatro San Carlo per averci ospitato nel Teatro più bello d’Europa.

Michele Conte 1C

Per me andare al in un Teatro con una storia unica è stato indimenticabile. Siamo riusciti ad avvicinarci sempre di più alla musica lirica, ad ascoltare i cantanti. Quando siamo saliti sul palco ho avuto molta ansia però è stato bellissimo. Ringrazio tutti i genitori organizzatori, prof. e San Carlo.

Andrea Santaniello 1C

E’ stata un’esperienza unica salire sul palco. E’ stato bellissimo, coinvolgente e mi è piaciuto molto.

Isabella Lombardi 1C

L’esperienza al san Carlo è stata bellissima. Entrati nel Teatro le luci numerossissime illuminavano delicatamente l’ambiente e dall’alto i genitori guardavano lo spettacolo. In platea c’erano delle eleganti poltroncine rosse e sul palcoscenico c’era una luce blù misteriosa. I cantanti erano bravissimi, le luci spettacolari, ad un certo punto siamo saliti sul palco, ma non era di certo meno emozionante quanto guardare i cantanti d’opera lirica cantare.

Erica Trani 1D

Per me entrare nel Teatro San Carlo è stato molto emozionante anche se ero un po’ ansiosa perché c’era molta gente che ci osservava. Mi sono piaciute le scene di Violetta, Alfredo e tutti gli altri personaggi della Traviata. Voglio ringraziare soprattutto i professori che ci hanno aiutato a preparare i vestiti. Ci hanno sostenuto in questa bella avventura e ci hanno fatto respirare l’aria di un vero Teatro.

Matteo Kercuku 1C

E’ stata un’esperienza molto emozionante soprattutto quando si doveva salire sopra il palco.

Aurora Shullazi 1D

Il San Carlo è un Teatro bellissimo e anche molto grande.

Luigi Di Meglio 1D

E’ stato molto bello andare al San Carlo, è molto grande e l’opera mi è piaciuta molto. I cantanti sono stati bravissimi e anche il Maestro e l’orchestra.

Antonio Colicchio 1D

L’uscita al San Carlo organizzata per gli alunni della Scotti è stata bella ed entusiasmante.

Domenico Mattera 1D

Il 16 aprile 2024 è stato un giorno fantastico, siamo andati a cantare in uno dei Teatri più belli al mondo e anche uno dei più famosi al mondo. Già dall’esterno era magnifico ed era solo l’inizio, dentro pure era bellissimo, come la stanza degli specchi, dove c’è un pianoforte e come si capisce dal nome sulle pareti ci sono numerosi specchi. Passati per un corridoio, ci siamo accomodati in platea. Intorno in alto ci sono i palchetti e poi al centro il palcoscenico. Siamo saliti sul palco con Violetta, Alfredo e gli altri personaggi. Anche dalla platea cantavano e facevano i movimenti LIS. L’emozione di questa esperienza è stata incredibile ed unica. Mi reputo fortunato ad averla vissuta come uno dei protagonisti dell’opera “La Traviata”.

Jason Antronio Scardi 1E

Essendo la prima volta che sono andato al San Carlo ero emozionato, appena entrato sono rimasto a bocca a aperta. La cosa più bella è stata quella di salire sul palco con Violetta che era interpretata da una giovane soprano e Alfredo anche lui un giovane tenore. Spero un giorno di poterci ritornare per vivere un’altra esperienza stupenda come questa.

Giuseppe Muscariello 1E

Il San Carlo era molto bello, siamo stati tutti molto bravi e ben preparati. Sono contento che è venuta anche la mia famiglia. E’ stata un’esperienza bellissima, spero di poterla ripetere.

Kercuku Sergio 1E

E’ stata un’emozione unica vedere il maestoso Teatro San Carlo fino ad allora visto solo in alcune foto. Poi però è arrivato un momento di avviso per tutti noi quando siamo saliti sul palco. La cosa che mi ha colpito di più è il palco reale decorato interamente d’oro. Inoltre, c’era anche un altro elemento da far rimanere le persone a bocca aperta, il soffitto completamente affrescato da parte di pittori napoletani. In conclusione è stata un’esperienza affascinante e allo stesso tempo divertente.

Mattia Barbato 1E

Spero di avere un’altra opportunità di andare in un teatro così prestigioso. Quando stavo per entrare sul palco, mi tremavano le gambe per l’emozione. E’ un teatro che consiglio a chiunque di visitare se ne ha la possibilità, è allestito bene. Ma la sala con il palco è enorme! Mi sono divertito ed emozionato a vivere tale esperienza come protagonista.

Matteo Alin Mihai 1E

TUTTI GLI ALUNNI PARTECIPANTI AL PROGETTO

Alunni 1C

Ambrosio Alessia, Arcamone Maia, Capasso Giulia, Celotti Andrea, Celotti Chiara, Commitante Andrea, Conte Michele, Cuomo Raffaele, Di Massa Sabrina, Di Meglio Flavio, Elia Christian, Impagliazzo Francesco, Kercuku Matteo, Lombardi Isabella, Mazzella Marco Raffaele, Pavini Antonio, Santaniello Andrea, Sirabella Laura, Zabatta Andrea.

Alunni 1D

Bounaim Abdessamad, Carotenuto Gaia, Cervasio Emma, Colicchio Antonio, Cucoara SoffiaMaria, Cuomo Marina, D’Ambra Ginevra, Di Meglio Luigi, Cargouri Francesco Hamadi, Iacovella Chiara, Mattera Domenico, Mendez Santana Deivi, Pinto Francesca, Sessa Lucia, Shbalyi Oleksandr, Shbalyi Rostyslav, Shullazi Aurora, Trani Erica.

Alunni 1E

Barbato Mattia, Buono Andrea, Carcaterra Felicia, De Angelis Alessandro, De Angelis Davide, Del Neso Angelo, Dubiaha Maksym, Gaudioso Andrea, Giardulli Raffaele, Haxhiu Ersa, Kercuku Sergio, Mihai Matteo Alin, Muscariello Giuseppe, Poli Ciro, Poli Matteo, Scardi Jason Antonio, Stoppelli Davide, Tocci Mattia, Trani Giuseppe.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex