Statistiche
CRONACA

Restano a terra col biglietto, che caos sul porto di Casamicciola

Bufera ieri pomeriggio quando il traghetto Medmar delle 15.00 ha levato gli ormeggi lasciando sul porto numerosi utenti pur dotati di regolare titolo di viaggio

Il traghetto parte e lascia a terra decine di utenti, passeggeri e conducenti di auto e mezzi pesanti, con regolare biglietto. È accaduto ieri pomeriggio al porto di Casamicciola terme, dove gli utenti che non sono riusciti a imbarcarsi a causa dell’inopinata decisione di salpare senza consentire l’accesso delle auto che in fila attendevano il momento dell’imbarco. Inevitabili e comprensibili le proteste. Come è noto, alcune corse dei traghetti Medmar da e per Pozzuoli sono state spostate da Ischia a Casamicciola a causa di una serie di lavori sulla banchina olimpica.

Un atteggiamento poco comprensibile: secondo alcune testimonianze, il garage della nave era semivuoto

Circostanza che ha giocoforza dirottato una parte del traffico, compresi diversi mezzi pesanti, sullo scalo casamicciolese. Ebbene, ieri pomeriggio la fila in attesa del traghetto in partenza alle ore 15.00 era ampia al punto da coprire l’intera lunghezza del molo. Tutti muniti di regolare titolo di viaggio emesso dalla vicina biglietteria, ma la nave proprio all’approssimarsi dell’orario di partenza è salpata lasciando svariate decine di macchine a terra, con gli utenti rimasti con un palmo di naso e il biglietto tra le mani. A quel punto è scoppiata la protesta: alcuni automobilisti giuravano sul fatto che la nave era partita pur se il garage non era affatto pieno, anzi, ed era quindi in grado di ospitare numerose altre vetture.

Le proteste non si sono indirizzate soltanto verso la biglietteria, ma anche verso gli adiacenti uffici della Capitaneria di Porto. Diverse persone hanno preteso e ottenuto il rimborso dei biglietti. I conducenti dei mezzi pesanti sono stati costretti ad attendere la successiva corsa, rimanendo quindi per ore sul molo in fila, mentre diversi passeggeri senza auto, che provenivano dai vari comuni dell’isola, hanno dovuto lasciare lo scalo senza poter partire, cercando di raggiungere il porto di Ischia per tentare l’imbarco con gli aliscafi.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x