CRONACA

Riaccendete le luci a Casamicciola

Il paese è al buio. Out la pubblica illuminazione anche nei centri non evacuati. Urge un immediato intervento ne va della sicurezza

Casamicciola Terme al Buio. Dopo il disastro del 26 novembre stenta il ripristino di forniture e servizi nel paese. Ampie zone del comune restano senza forniture idriche e senza corrente. Non solo nelle aree più epicentrali del disastro, ma anche dove la vita non si è fermata e la devastazione è solo un quadro, macabro, in lontananza. Da punta Perrone, al Majo, passando per Piazza Bagni, la Sentinella e La Rita ci sono ampi tratti del comune isolano non forniti di pubblica illuminazione. Molte arterie stradali, regolamentate dal servizio semaforico, abitate e non evacuate, ad oggi ne sono sprovviste: il semaforo non funziona. Accade in via Ombrasco dove, l’alluvione ha fatto sentire forte i suoi effetti eppure, collega ampie aree abitate della Tresta che domina Piazza dei Bagni, costringendo la popolazione a percorrere la strada con il serio rischio di essere vittime di incidenti e contrattempi.

La stessa Piazza Bagni dove la lava di fango e detriti ha, distrutto nuovamente il centro che fu termale, rientrato nelle zone abitabili è ancora completamente al buio.

Idem a San Pasquale ed in alcuni rioni di Perrone. Tornare alla normalità, vivere, consentire il rientro a casa della gente di Casamicciola è anche restituirle servizi E’ anche questo: ripristinare Luce ed acqua pubbliche. Ne va dell sicurezza e della tutela dei cittadini stessi anche in termini di tutela dai possibili reati. Le tenebre, troppo spesso, favoriscono i malintenzionati, ladri e sciacalli, vanificando cosi anche gli sforzi dei tutori dell’ordine. Sono evidenti le criticità inerenti la pubblica illuminazione e la viabilità, la sicurezza, l’incolumità pubblica e privata. All’assenza di illuminazione pubblica si aggiunge il dramma poi, di chi potrebbe rientrare in casa, ma non è provvisto della fornitura elettrica. Molti impianti, cavidotti e centraline sono state staccate o distrutte per meglio consentire le operazioni di soccorso e di rimozione di fanghi e detriti. Urge un approfondito monitoraggio e il ripristino su tutto il territorio dei servizi. Urge che i commissari che governano Casamicciola Terme ne prendano contezza. Riaccendiamo la luce a Casamicciola … non di certo (solo) quella del Natale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex