ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Salta la corsa Medmar, sull’isola scatta la rabbia dei pendolari

PROCIDA – Ieri mattina, quando l’altoparlante in banchina ha comunicato che il traghetto Medmar delle ore 7,05 da Procida per Napoli avrebbe saltato la corsa, è scattata la rabbia dei pendolari che, presa carta e penna, hanno scritto ed inviato una lettera alla Regione Campania, alle Capitaneria di porto di Procida e Napoli e alla Federconsumatori Napoli nella quale si legge:

“Gentili Signori buongiorno,la presente comunicazione è per denunciare quanto accaduto in data odierna a Procida:Corsa Medmar delle 6.25 da Ischia a Napoli (Via Procida), effettuata dalla Motonave ROSA D’ABUNDO, IMO nr. 7911143 – call sign ITAK, la corsa viene annunciata SOSPESA PER MOTIVI TECNICI (vedasi foto avviso affisso dalla biglietteria MEDMAR).

La motonave sopra specificata effettuava la summenzionata corsa non effettuando unicamente lo scalo a Procida.Interpellata il locale Ufficio Circondario Marittimo (CP Procida), per richiedere informazioni circa i motivi dell’avvenuta mancato accosto a Procida, questi chiamavano il Comando nave e ricevevano come risposta “CONDIMETEO AVVERSE”.

Fermo restando che il comandante è l’unico responsabile della sicurezza della navigazione, ed è l’unico in grado di stabilire la sicurezza di un accosto in base alle condimeteo della zona al momento del passaggio, e della sicurezza del mezzo navale al suo comando (gliene da facoltà e responsabilità il codice della navigazione).

Fermo restando che il comandante debba essere supportato nella decisione di accosto e sulle condizioni meteo della zona oltre che dalla propria professionalità e dal mezzo navale in dotazione, anche da informazioni dedotte dalla strumentazione di bordo.

Ads

Considerando le reali condizioni osservate, si potrebbe pensare esserci stata una avaria a tali strumentazione e questa dovrebbe essere verificata sia dall’ente di classifica che dalle autorità marittime preposte al controllo della sicurezza della navigazione.

Ads

Tutto quanto sopra stabilito, la presente è per richiedere a codesti Onorevoli Comandi i motivi tecnici addotti dalla società MEDMAR che hanno fatto si dell’avviso in biglietteria Medmar per la cancellazione delle summenzionata corsa.

Si presume che:

– se reali motivi erano alla base della cancellazione della corsa, la motonave in oggetto non avrebbe dovuto effettuare la corsa;

– se ha effettuato la corsa per giungere al porto di riparazione, avrebbe dovuto avere autorizzazione a singolo viaggio da parte di codesti Onorevoli comandi.

– se ha avuto siffatta autorizzazione non avrebbe dovuto trasportare ne automezzi ne passeggeri, o apposita autorizzazione da parte dell’ente di classifica che ne assicurasse la navigabilità e la possibilità di trasporto passeggeri e/o automezzi.

A tal proposito si fa anche presente che la stessa unità al momento è in navigazione tranquillamente all’interno del golfo di Napoli, (corsa successiva 8.35 Napoli-Ischia); pertanto si deduce che il motivo tecnico sussista unicamente per lo scalo di Procida e se ne intende conoscere la causa per successive valutazioni ed azioni da intraprendere,

Si invitano pertanto codesti Onorevoli comandi a porre in essere tutte quelle misure atte a stabilire cause, motivi e responsabilità circa l’arbitraria cancellazione da parte delle compagnie di navigazione operanti nel golfo di Napoli, e principalmente della Società Medmar.

In attesa di vostro pronto riscontro in merito ed alle successive determinazioni dopo l’opportuna azione di controllo e investigazione effettuate, ed alle azioni correttive proposte e messe in pratica per non far verificare la medesima situazione, si ringrazia e si porgono cordiali saluti”.

Corrado Roveda

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button