CRONACAPRIMO PIANO

San Gabriele e Sant’Anna, congreghe nella bufera

Irregolarità nelle elezioni, arrivano i commissariamenti a Casamicciola. Il provvedimento adottato dal vescovo Gennaro Pascarella: Don Carlo Candido commissario per un anno salvo proroghe

Colpo di scena a Casamicciola Terme. Dopo le istituzioni amministrative e politiche commissariate anche quelle religiose, le congreghe con le sue storiche confraternite. Come per la gestione dell’ente pubblico locale, nella vicenda delle confraternite casamicciolesi c’è di mezzo una elezione e la sua conduzione “poco limpida”. Sono questi i temi sui quali la Chiesa di Ischia oggi è chiamata a fare chiarezza. La Curia Vescovile di Ischia su irrevocabile decisone di Mons. Gennaro Pascarella ha congelato la gestione della Congrega di Sant’Anna nella contrada di San Pasquale e di San Gabriele dell’Addolorata in atti Santa Maria della Pietà. Entrambe sono state commissariate. La Confraternita da regolamento diocesano vigente è soggetta alla giurisdizione, alla vigilanza e alla superiore direzione del Vescovo diocesano ed ha esclusivo fine di religione e di culto senza finalità di lucro. La congrega di S. Anna, dal terremoto del 2017 non aveva visto lo svolgersi di attività elettive, ed il priore aveva rassegnato le dimissioni, senza essere sostituito.

Don Carlo Candido

Ad una delle pagine più buie per il paese, se ne aggiunge un’altra, se possibile, ancora più terribile che mina nelle fondamenta le istruzioni religiose che nei secoli erano stati faro e guida per un paese smarrito che ha bisogno di certezze, correttezza e lealtà. Quando questi principi si smarriscono anche ai piedi di un altare, allora vacillano le fondamenta di un’intera comunità.

Ci sono state irregolarità nelle elezioni, si è tentato di farle rientrare ma non si è riusciti. Per cui il Vescovo Gennaro Pascarella ha ritenuto di commissariare la Confraternita. Il responsabile delle confraternite ad oggi è don Carlo Candido, già direttore dell’ufficio diocesano delle confraternite. Ad affiancare candido per le questioni prettamente economiche ed amministrative, sarà il dottor Arcangelo Patalano, economo della diocesi. Don Carlo Candido resterà nella veste di commissario fin quando non si sistemeranno le cose. Normalmente non dura moltissimo il ruolo di un commissario. Ad oggi il termine è di un anno salvo proroghe. L’insediamento proprio in queste ore.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex