CRONACA

Scuola, a Ischia “promossa” la didattica a distanza

Le lezioni raggiungono tutta la popolazione scolastica isolana, a cui è stata fornita anche la dotazione informatica necessaria e la relativa assistenza

Il mondo scolastico si avvia alla fase finale di questo tribolato anno pesantemente segnato dall’emergenza coronavirus. Le scuole dell’isola d’Ischia hanno comunque retto in maniera esemplare all’impatto delle misure anticontagio, arrivando a dotare anche gli studenti che ne fossero sprovvisti delle necessarie apparecchiature (pc, tablet) per poter seguire le lezioni a distanza. La priorità è stata data agli allievi delle scuole medie, ma tutti gli istituti hanno comunque ricevuto gli strumenti per “connettere” studenti e docenti.

«Abbiamo consegnato ai ragazzi quasi tutti i pc portatili che erano nella nostra disponibilità – ci ha dichiarato la dottoressa Chiara Conti, dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Forio1 – e colgo l’occasione per ringraziare la Polizia di Ischia che ci ha aiutato nella rapida consegna di alcuni dispositivi presso le abitazioni di alunni che ne avevano fatto richiesta. In ogni caso abbiamo raggiunto tutta la popolazione scolastica». Fra l’altro, il servizio messo a disposizione dalla scuola comprende anche quello offerto da un’apposita animatrice digitale, che da remoto spiega a studenti e famiglie come attivare i dispositivi e ne illustra il funzionamento.

«Abbiamo fornito le dotazioni informatiche – aggiunge la dottoressa Lucia Monti, dirigente scolastica della Scuola Media Statale Scotti di Ischia – in comodato d’uso. Soltanto qualche studente di origine straniera non è stato raggiunto, ma si tratta di persone che già da tempo avevano raggiunto il paese d’origine, e che poi non sono potuti rientrare in Italia a causa delle misure di limitazione degli spostamenti». Dunque copertura praticamente totale della popolazione scolastica. Certo, in qualche caso isolato è accaduto anche che si verificassero le “assenze virtuali”, cioè di studenti che si collegano con meno frequenza durante le lezioni, ma è una curiosità che accomuna la scuola “fisica” a quella “virtuale”. Con l’apposita gara indetta dall’Istituto comprensivo Forio 1, ente capofila per l’isola, saranno a disposizione, per un’ora a settimana, due assistenti tecnici tramite l’acquisizione delle graduatorie. L’ideale è che vengano assunti assistenti residenti sull’isola.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button