Statistiche
ARCHIVIOCULTURA & SOCIETA'

Staking con Cryptosmart: conviene davvero?

CryptoSmart, il primo exchange crypto italiano, tra i suoi tanti servizi, offre anche la possibilità di fare staking. In questo modo, tutti (anche i piccoli risparmiatori) possono ottenere guadagni passivi. Scopriamo subito di cosa si tratta!

Cryptosmart: facile, trasparente e a basso costo

Cryptosmart è una società fondata dagli imprenditori Alessandro Ronchi, Claudio Baldassarri, Alice Ubaldi, Massimo Zamporlini, Fabio Persichetti e Alessandro Frizzoni. Insieme. hanno deciso di mettersi in gioco e di rischiare il loro capitale per dare vita ad una piattaforma exchange facile da utilizzare e trasparente.

Cryptosmart è società di diritto italiano, regolata dalle leggi italiane, con sede a Perugia ed iscritta ufficialmente all’OAM (Organismo Agente e Mediatori).

L’iscrizione alla piattaforma è gratuita. Dopo la registrazione, viene assegnato agli utenti un Wallet (portafoglio digitale). Grazie a CryptoSmart potrai vendere, scambiare e acquistare diverse monete digitali (Etherium, Polkadot, Cardano, Bitcoin, etc.) senza intermediari e attraverso semplici bonifici bancari.

Cryptosmart, attraverso il suo servizio di CSmaket, consente anche di utilizzare le tue cripto nell’economia reale! Come? Acquistando le gift card disponibili sul sito ufficiale.

Ads

Come guadagnare con lo staking

Alessandro Frizzoni ha dichiarato “La nostra piattaforma è in continua evoluzione e l’ultima novità che abbiamo proposto è quella dello staking, un nuovo servizio che permette ai nostri utenti di incrementare le proprie criptovalute mettendole a staking utilizzandole per la produzione e validazione dei blocchi della blockchain”.

Ads

Grazie a questo servizio, puoi incrementare in modo passivo  il valore delle tue criptovalute fino al 10-12%. Un altro vantaggio è che puoi utilizzare diverse tipologie di criptovalute, come ad esempio Polkadot.

Che cos’è lo staking di criptovaluta?

Lo staking di criptovaluta è il processo di mettere da parte o trattenere alcuni token per un certo periodo in un portafoglio. Ciò faciliterà una rete blockchain per confermare e convalidare le transazioni crittografiche senza problemi. Attraverso il processo di staking, l’utente mantiene la sicurezza e l’operatività della rete e guadagnerà in cambio alcuni premi crittografici. Quindi, puoi vedere lo staking come un mezzo per generare reddito passivo in criptovaluta.

Lo staking è simile ai tradizionali depositi bancari. Tuttavia, mantenendo i suoi soldi nel suo conto, sostieni la base di capitale totale della banca e guadagni degli interessi nel corso del tempo.Le ricompense degli utenti per lo staking delle loro monete variano in base alle reti che utilizzano i pool di staking per le criptovalute.

La criptovaluta del momento: Polkadot

Polkadot opera con un protocollo Nominated Proof-of-Stake (NPoS) per la sicurezza della sua rete. La funzionalità della rete è quella di consentire l’interoperabilità di più blockchain.

Lo staking della tua partecipazione DOT potenzia la sicurezza e il buon funzionamento della rete. Inoltre, grazie a Polkadot, puoi essere un validatore e facilitare l’esecuzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 di un nodo.

Escludendo il tasso di commissione del validatore, Polkadot ha un rendimento annuo di circa il 10-12%. I validatori ottengono ricompense convalidando i blocchi che vengono distribuiti tra i loro denominatori. Il processo di nomina, noto anche come elezione, avviene dopo ogni era, 24 ore su Polkadot. Puoi decidere di interrompere la nomina ogni volta che vuoi.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex