Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Sull’isola salgono ancora i contagi, ora sono 202

Il nuovo report diffuso dall’Associazione Ingegneri evidenzia un ulteriore aumento dei positivi al coronavirus, il saldo è di +25 rispetto a sette giorni fa: restano sette i ricoverati al Rizzoli, per adesso non riapre il reparto covid

Continua a peggiorare il quadro epidemiologico sull’isola d’Ischia. Se la scorsa settimana ad un aumento dei contagi compensava un aumento importante anche dei guariti, nell’ultimo report elaborato dall’Associazione Ingegneri Ischia, la situazione è ulteriormente peggiorata. Si passa dai 177 attuali positivi di una settimana fa, ai 202 attuali positivi nel report aggiornato al 17 novembre (e quindi a due giorni fa): 14 positivi sono a Serrara Fontana, 13 a Barano, 44 ad Ischia, 33 a Casamicciola, 13 a Lacco Ameno, 85 a Forio. Sul fronte ospedaliero la situazione resta più o meno sotto controllo con 7 ricoverati ad oggi, ma ci sono stati giorni in cui si è arrivati anche ad una decina di ricoverati. Per il momento non sembrerebbe intenzione della direzione dell’ospedale aprire nuovamente il reparto covid sacrificando altri reparti.

Questo, tuttavia, comporta una serie di disagi e di protocolli da seguire anche molto complessi che rischiano comunque di mandare in tilt le attività ordinarie. Anche perché il personale resta sempre ridotto all’osso e l’organizzazione continua ad evidenziare delle falle oramai evidenti persino alla commissione inviata dal Ministero. Purtroppo negli ultimi giorni sono diverse le classi di scuole primarie e secondarie costrette ad andare in isolamento per casi positivi in classe. Non si registrano focolai numerosi e specifici in singole classi o istituti, ma certamente anche sull’isola bambini e giovani continuano ad esere il principale veicolo di contagio del virus. Nel frattempo, l’ASL ha finalmente accelerato sulle terze dosi che per gli ischitani sono fondamentali, soprattutto per i tanti vaccinati (quasi il 50% del totale) con il monodose Johnson e Johnson che ha dimostrato di perdere molta efficacia superata i sei mesi. E dunque anche presso l’hub vaccinale di Ischia ci si può vaccinare dal lunedì al venerdì fino alle 16 e il sabato fino alle 18, senza prenotazioni. Sono già tanti gli ischitani che si sono sottoposti alla vaccinazione. La speranza è che nelle prossime settimane possa entrare in gioco l’efficacia dei vaccini rallentando il contagio. E’ fondamentale, tuttavia, mantenere le precauzioni di sempre: mascherine soprattutto al chiuso, distanziamento ed evitare assembramenti; in tal senso la ripartenza delle discoteche e degli eventi by-night non sono proprio il massimo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Beta

A mio parere lo sforzo resta inadeguato all’esigenza di ridurre i tempi della somministrazione della terza dose, soprattutto agli anziani, che spesso si scoraggiano a spostarsi fuori comune.

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x