ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Tutti al mare… ma c’è il divieto di balneazione

Andare al mare, soprattutto in questo periodo dell’anno, spesso e volentieri da piacere si trasforma in un’esigenza anche per chi di recarsi in spiaggia non ha proprio voglia. A Forio il desiderio di fare un bel tuffo in acqua è talmente forte da superare anche i limiti imposti dalla legge. Come è possibile notare dalle fotografie scattate nella tarda mattinata di ieri, sono molte le persone che per sfuggire alla pressante canicola estiva hanno trovato refrigerio nelle acque che lambiscono l’arenile che si trova a due passi dalla casa comunale. Peccato che in quel luogo sia vietato fare il bagno, e questo a causa della presenza di aliscafi e natanti di vario genere che animano quotidianamente lo scalo portuale foriano. Benché su quella lingua di sabbia siano presenti diversi cartelli che indicano il predetto divieto (che vige dal 1998), tutti sembrano infischiarsene. Il particolare che però maggiormente ci colpisce non è tanto la presenza di adulti, ma anche di numerosi bambini che giocano in acqua incuranti dei rischi che potrebbero correre. Speriamo che dopo questa nostra denuncia il Comune di Forio e il locale ufficio marittimo assumano le necessarie misure atte a preservare l’incolumità e la salute dei bagnanti, soprattutto di quelli più incoscienti.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close