Statistiche
CRONACA

Vaccini, oltre 4000 tra Ischia e Procida hanno detto sì  

Sono circa 900 i procidani vaccinati e 3700 ischitani. I numeri sono riferiti solo a docenti, dirigenti scolastici, personale ata ed ultraottantenni 

Sono oltre 4600 le persone sulle isole di Ischia e Procida che hanno aderito alla campagna vaccinale Covid 19 messa in campo dalla Regione Campania. A dircelo è il sito internet della Regione che on line pubblica i dati aggiornati in tempo reale sull’andamento delle vaccinazioni in Campania e sulle adesioni alla campagna vaccinale. Le informazioni sono reperibili attraverso un’apposita sezione del portale istituzionale denominata “Campagna vaccini” facilmente raggiungile attraverso l’homepage del sito che ci dice, quindi, anche sull’isola di Ischia quante persone hanno dato la propria disponibilità alla somministrazione del vaccino.   

Al via la fase 2: sì al vaccino per le forze dell’ordine e per gli altri operatori impegnati nei servizi pubblici essenziali. Tale fase avrà avvio a conclusione della vaccinazione del personale della scuola ed avverrà in parallelo con le attività che riguardano gli over 80 anni cui seguiranno i soggetti ‘fragili’ 

Le disponibilità di chi si vuole far vaccinare   

Fino alla giornata di domenica (il portale è aggiornato alle 13,02 del giorno domenica 7 marzo) sono 3737 gli isolani che hanno dato la propria adesione alla campagna vaccinale. In particolare sono 1434 gli ischitani; 881 i foriani. Si continua con 497 abitanti di Casamicciola e 481 di Barano. La speciale classifica si conclude con le 271 adesioni pervenute da Lacco Ameno e le 173 adesioni degli abitanti di Serrara Fontana. Procida, invece, conta 895 vaccinati.  

Dopo i medici, infermieri e tutto il personale sanitario sono stati gli over ottanta i primi ad essere vaccinati. Sull’isola di Ischia, al momento, sono 2609 i nonnetti che hanno ottenuto la vaccinazione. A Procida, invece, sono 566 gli ultraottantenni che hanno aderito. Due settimane fa, poi, la Regione Campania attraverso l’Asl Napoli 2 Nord ha avviato l’offerta della vaccinazione per il COVID19 anche al personale scolastico docente e non docente. In pochi giorni sono oltre le 600 vaccinazioni per le isole di Ischia a Procida nel mondo della scuola. Dall’Asl hanno spiegato come sia «fondamentale che docenti di ogni ordine e grado, amministrativi, dirigenti, collaboratori, assistenti aderiscano numerosi alla campagna vaccinale, così da proteggersi dal contagio e limitare la diffusione del virus negli ambienti scolastici e nei propri contesti di vita». Circa 1550 persone, tra insegnanti, personale ata e dirigenti, hanno accettato di farsi inoculare il vaccino. Numeri non pervenuti, invece, quelli relativi ai termalisti che anche si sono sottoposti alla vaccinazione. Da domenica, poi, è toccata al personale delle forze dell’ordine e di polizia. Dalla prossima settimana, poi, toccherà ad alcune categorie di professionisti come avvocati e giornalisti. Gli avvocati iscritti all’Ordine della Campania potranno vaccinarsi. Il via libera è giunto sabato dalla Regione, con il vicecapo di Gabinetto del presidente Vincenzo De Luca, Almerina Bove, a confermare l’inserimento nella fase 2 della campagna vaccinale contro il Covid-19 anche dei legali, che rientrano nel comparto Giustizia. L’inserimento degli avvocati nel piano di vaccinazione era stato sollecitato dal vicepresidente dell’Unione regionale degli ordini forensi, Gaetano Paolino. La Regione Campania, nell’ambito del sistema informativo della sanità regionale campana (Sinfonia), ha realizzato una specifica piattaforma per la gestione dei flussi informativi. Toccherà agli avvocati, adesso, raccogliere le adesioni e caricare i nominativi, attendendo poi la convocazione per la somministrazione dei vaccini. «La Regione ha risposto positivamente alla lettera inviata a gennaio dall’Ordine dei giornalisti della Campania dando via libera all’adesione alla campagna vaccinale per il Covid-19 che, per la nostra categoria, partirà ‘a conclusione della vaccinazione del personale della scuola ed avverrà in parallelo con le attività che riguardano attualmente gli anziani over 80». È quanto fa sapere il presidente dell’Ordine regionale, Ottavio Lucarelli. Nella lettera della regione si afferma: «La fase 2 della campagna vaccinale in corso prevede, tra l’altro, la somministrazione delle dosi vaccinali alle forze dell’ordine e agli altri operatori impegnati nei servizi pubblici essenziali, tra i quali rientrano gli operatori della informazione, nei tempi che saranno consentiti all’approvvigionamento delle dosi. Tale fase della campagna vaccinale avrà avvio a conclusione della vaccinazione del personale della scuola ed avverrà in parallelo con le attività che riguardano attualmente gli anziani over 80 anni cui seguiranno, secondo quanto attualmente previsto, i soggetti ‘fragili’». Nell’ambito del sistema informativo della sanità regionale campana (Sinfonia), gli uffici regionali hanno realizzato «una specifica piattaforma per la più efficace gestione dei flussi informativi legati alla diagnostica Covid e alla campagna vaccinale, nonché alla piena integrazione di tali flussi a livello nazionale». Al fine della organizzazione delle attività destinate agli iscritti e al personale dell’Ordine dovrà essere nominato un referente «da abilitare all’utilizzo della piattaforma dedicata, così da consentire il caricamento dei nominativi di quanti aderiranno alla campagna di vaccinazione. Il referente riceverà ogni necessaria informazione e/o chiarimenti sulle modalità operative da adottare.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Clementina Di Meglio

Io sono una docente di ruolo residente a Barano d’Ischia ma insegno a da molti anni in un istituto di Scampia dove si sono verificati diversi casi di Covid, Ho aderito alla campagna vaccinale il lontano 19 febbraio 2021 e aspetto da allora di essere convocata, I miei colleghi, non solo quelli di Napoli, ma anche quelli appartenenti alla stessa ASL cioè provenienti da Giugliano, Marano e comuni limitrofi, sono stati tutti vaccinati Lo stesso vale per colleghi di Caserta e Salerno. >Siete proprio certi della solerzia del Distretto 36?

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x