Statistiche
CRONACA

Anche al parcheggio di Corso Garibaldi il mercatino settimanale

Fino all’8 aprile ogni mercoledì l’area sarà destinata al commercio al dettaglio

Il parcheggio su Corso Garibaldi ospiterà il mercatino una volta a settimana. Una parte dell’area verrà infatti destinata all’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche in forma itinerante. Lo ha stabilito con apposita ordinanza il sindaco di Casamicciola, Giovan Battista Castagna, che così “raddoppia” i siti destinati alle aree mercatali. Nel provvedimento si legge che a partire dal 18 dicembre 2019 e fino all’8 aprile 2020, l’utilizzo in questione del parcheggio di Corso Garibaldi sarà concesso nel giorno di Mercoledì, tranne i festivi,. In quel giorno, dunque, sarà consentito l’accesso e l’esercizio dell’attività di vendita, nei limiti di 19 stalli individuati e numerati, agli operatori commerciali che produrranno all’Ufficio Tributi del Comune di Casamicciola Terme la ricevuta di pagamento della COSAP per la superficie di mq occupata. Il pagamento e la produzione della ricevuta di versamento della COSAP all’Ufficio Tributi deve avvenire improrogabilmente entro le ore 12.00 del martedì precedente o, se festivo, del lunedì precedente. In sede di prima applicazione della presente Ordinanza, il pagamento deve già essere effettuato e presentato all’Ufficio Tributi entro le ore 9.00 di mercoledì 18 dicembre. All’atto del versamento gli operatori commerciali, entro lo stesso giorno, dovranno obbligatoriamente produrre all’Ufficio Tributi la ricevuta di pagamento con allegata la copia della licenza commerciale per l’attività in questione. L’Ufficio Tributi del Capricho provvederà ad inoltre, ad horas, a fornire al Comando di Polizia Locale, per i controlli di competenza, l’elenco degli operatori commerciali in regola con quanto dovuto a titolo di COSAP per il trimestre indicato; all’Ufficio Commercio, per i controlli di competenza, verrà l’elenco degli operatori commerciali che hanno versato quanto dovuto a titolo di COSAP per giorno indicato. Toccherà al Comando di Polizia Locale provvedere esclusivamente alla verifica, in sito, della rispondenza tra l’elenco trasmesso dall’Ufficio Tributi e gli operatori commerciali, pur se non formalmente autorizzati, presenti nell’area occupanti gli stalli. Da parte sua, l’Ufficio Commercio provvederà alla verifica della validità dal punto di vista dieventuali revoche o sospensioni della licenza prodotta. L’ordinanza specifica inoltre che, successivamente all’adozione di eventuali atti amministrativi di riorganizzazione, nessun operatore potrà vantare diritti di alcun genere dal punto di vista dell’occupazione dello stallo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex