CRONACAPRIMO PIANO

Avvocati, Della Monica eletto nel COA

Rinnovata la camera arbitrale del Consiglio dell’Ordine degli avvocati: presidenza ad Alessandra Sardu, nel consiglio anche il professionista isolano, peraltro apprezzato editorialista del nostro giornale

Il neo costituito Consiglio dell’Ordine avvocati di Napoli e il suo presidente Carmine Foreste, hanno rinnovato gli organi della Camera Arbitrale del COA conferendo la presidenza ad Alessandra Sardu, e nominando consiglieri del direttivo Nathalie Mensitieri, Antonio Valentino, Alessandro Numis, Roberta Foglia Manzillo, Lucilla Gatt, Francesco Erberto d’Ippolito, Antonio Tisci, Andrea Torino, Federico Ciancio e Luigi Della Monica (ischitano e peraltro apprezzato editorialista del nostro giornale): Maria Cristina Gaeta è stata nominata segretario generale. “Il rilancio dell’arbitrato – ha spiegato il presidente Foreste – rappresenta una priorità della mia consiliatura. Per questa ragione, ho voluto imprimere un forte rilancio alla Camera Arbitrale, stabilendo gli indirizzi politici e potenziando l’organico. Con i suoi nuovi componenti della Camera Arbitrale sono certo che contribuiremo a diffonderne la cultura perché credo fortemente che la classe forense debba rendersi protagonista di un tale cambiamento”.
La neo eletta presidente Alessandra Sardu, ha dichiarato: “Ringrazio il presidente Foreste e i consiglieri per la fiducia accordatami. Con la recente riforma del codice, l’arbitrato è stato fortemente potenziato e rappresenta una valida alternativa alla giustizia ordinaria: se opportunamente utilizzato potrebbe comportare dei benefici rilevanti per il sistema giustizia nel suo complesso e per il nostro lavoro quotidiano”.

Dal canto suo così si è espresso Luigi Della Monica: “Ringrazio il neoeletto Presidente Avv. Carmine Foreste, sempre vicino alle esigenze dell’avvocatura isolana, che mi ha voluto unitamente al vice Presidente Avv. Alfredo Sorge ed al Consigliere decano Avv. Sergio Longhi designare per questo onorevole incarico. Svolgerò con umiltà un compito che avrà lo scopo di contribuire al lustro dell’Avvocatura ischitana, che particolarmente nel settore civile ha da sempre rivestito un ruolo di primo piano nella dottrina del Foro di Napoli. Sarò sempre al fianco dei miei Colleghi dell’Assoforense Ischia, per rivendicare nelle Sedi Opportune e nei limiti del mio piccolo, ma con orgoglio, la nostra crociata contro la soppressione degli Uffici Giudiziari sull’isola”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex