Statistiche
CRONACA

Balneazione, il ripascimento “frena” anche Sant’Angelo

Parziale interdizione per il tratto interessato dai lavori di ricostruzione del profilo dell’arenile

I lavori di ripascimento ai Maronti interesseranno anche l’area limitrofa compresa nel comune di Serrara Fontana. Così, dopo l’ordinanza varata dal Comune di Barano, anche l’ente guidato dal sindaco Irene Iacono ha firmato un analogo provvedimento con annesso divieto temporaneo di balneazione per tutelare la sicurezza dei bagnanti. Il tratto di spiaggia interessato è quello “Fumarole-Petrelle-Sant’Angelo”, tratto interessato dall’esecuzione dei lavori di ricostruzione del profilo di spiaggia, che come i vicini Maroni è stato costantemente interessato dall’erosione dovuta alle ricorrenti e ripetute mareggiate, con il pericoloso scalzamento della pendice tra Barano e Serrara. Come è noto, gli uffici tecnici dei due comuni lo scorso febbraio sottoscrissero un verbale di somma urgenza, richiedendo alla regione Campania l’erogazione di un contributo per l’esecuzione di un intervento di ripristino dell’arenile, a salvaguardia delle pendici retrostanti la spiaggia dei Maronti, le strutture ricettive del posto e la pubblica e privata incolumità. L’intervento è stato concesso il primo giugno, e la giunta con apposita delibera ha assunto il relativo impegno di spesa per la quota spettante all’ente. Come avete letto nell’edizione di due giorni fa, il Comune di Barano ha annunciato l’inizio dei lavori per il 27 giugno, conseguentemente anche Serrara ha disposto il divieto temporaneo di utilizzo delle superfici del litorale demaniale marittimo e delle antistanti acque di balneazione per il tempo necessario allo svolgimento dei lavori, limitatamente alle aree di cantiere interessate dai lavori di ripascimento. Si potranno invece utilizzare le aree adiacenti non interessate dai lavori, e le aree sede di prelievo e deposito di sabbie dovranno essere segnalate, allo scopo di garantire la sicurezza balneare sulle superfici del litorale marittimo, mentre sono temporaneamente interdette alla balneazione le acque antistanti interessate dai lavori.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex