Statistiche
POLITICA

Barano e il folle aumento della TARI, la rabbia dei cittadini

La combattiva Sisina Di Costanzo non ci sta e spiega che i rincari metteranno in condizione diversi contribuenti di non riuscire a pagare la tassa

2019 a dir poco amaro per il popolo di Barano d’Ischia che a seguito di una scellerata scelta politica adottata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Dionigi Gaudioso, rispetto all’anno scorso si sono visti aumentare di botto del 40% la T.A.R.I. Tranne che per i supermercati, l’aumento della tassa sulla nettezza urbana ha rappresentato una mazzata per tutti, soprattutto, e questo bisogna sottolinearlo, per le utenze domestiche a dimostrazione della totale insensibilità della compagine di Gaudioso nei confronti del suo popolo che ha la solo responsabilità di aver votato per l’ennesima volta per i loro carnefici sociali e di non aver creato le condizioni per portare in Consiglio comunale un’opposizione di classe e rivoluzionaria che sola può difendere gli interessi collettivi.

“Il vertiginoso aumento della T.A.R.I – ci ha dichiarato la combattiva Sisina Di Costanzo – ha finito di mettere in ginocchio l’economia delle famiglie lavoratrici, di pensionati e disoccupati già provati dalla crisi economica sempre più galoppante che da anni colpisce gli italiani. E con un servizio che non essendo quello del porta a porta, provoca grossi disagi, soprattutto agli anziani, che in orari stabiliti devono conferire i rifiuti a centinaia di metri di distanza dalla propria abitazione. E’ anche incredibile – ha concluso Sisina, donna da sempre impegnata a Barano nelle battaglie politiche e sociali a difesa dei più deboli –  che per questo aumento la minoranza consiliare non sia scesa in piazza a protestare”.

Sin qui le parole di Sisina. E a riguardo della latitanza  dei gruppi di minoranza, la verità è che a Barano, così come avviene negli altri comuni dell’isola d’Ischia, le amministrazioni comunali non hanno opposizione nei civici consessi e definire minoranza quella baranese del centro destra sarebbe un’offesa al ruolo che un opposizione seria e credibile dovrebbe avere. Purtroppo anche a Barano ci troviamo dinanzi ad un unica maggioranza dove “centrodestra” e “centrosinistra” sono accumunati dalla medesima cultura di potere capitalistico, antidemocratica ed antipopolare. Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, guidato dal Segretario Generale Domenico Savio, è pronto in ogni momento a sostenere il popolo di Barano nella sacrosanta rivendicazione a vedersi annullare gli aumenti della T.A.R.I. così come facemmo qualche anno fa a Casamicciola.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x