CULTURA & SOCIETA'

Brigida Di Crescenzo Colella al campionato nazionale danza

DI ROSSELLA BARBIERI

“Nella danza non esisterà mai un punto d’arrivo ma soltanto l’occasione di migliorare giorno dopo giorno” – è il motto di Brigida Di Crescenzo Colella. Brigida , classe 2006, giovane ballerina di Ischia conquista il podio del Campionato Nazionale di Danza . “All’età di sei anni ho varcato per la prima volta la soglia di una sala di danza, inconsapevole che questa sarebbe diventata una delle mie più grandi passioni . Il primo DVD che vidi fu Le 12 principesse danzanti, e mi piacque talmente tanto che decisi a tutti costi di inseguire quel sogno; così mia madre mi iscrisse ad una scuola di danza, che per un anno dovetti interrompere a causa di problemi salutari” – Brigida racconta com’è nata la sua passione per la danza . “Dopodiché ripresi a ballare presso la scuola di danza classica e moderna Revolution Dance Arts di Maria D’Abundo, che tutt’oggi frequento, ed ho acquisito molte conoscenze sia in campo fisico che teorico. Ho preso parte in diversi concorsi sia da solista sia in gruppo, conseguendo numerose premiazioni e borse di studio” – continua la giovane ballerina. “Tuttavia durante il periodo del Covid sono stata costretta ad interrompere questo mio percorso, e quando mi si ripresentò la possibilità di ritornare in palestra avevo già deciso che non sarei più ritornata, probabilmente perché consideravo impossibile tornare in forma come prima. Alla fine nonostante ciò, con un forte incoraggiamento della mia maestra decisi di provarci di nuovo. Ritornai con molta determinazione con l’obiettivo costante di poter sempre migliorare” – Brigida delinea che dopo il periodo del Covid non è stato facile riprendere gli allenamenti. “Gli anni successivi alla pandemia , ho partecipato per due volte consecutive alle selezioni del programma televisivo Ballando On The Road diretto da Milly Carlucci, arrivando fino all’ultimo step della selezione.

Quest’anno invece sono andata a Firenze per il grande evento della danza, Danza In Fiera ; ho seguito stage con insegnanti altamente qualificati e ho partecipato al concorso Top Dance di Dino Carano, lo stesso che nel mese di dicembre ha svolto nella nostra scuola i regolari esami di fine anno, che mirano al conseguimento di un titolo di studio. Sempre a Firenze ho ottenuto un attestato di livello B avanzato dopo aver preso parte alle audizioni di Cup Italy.” – Di Crescenzo Colella spiega delle sue audizioni, borse di studio e titoli. “La mia scuola ha partecipato per tre anni consecutivi, compreso quest’ultimo, al Concorso Nazionale di Danza ACSI, il cui direttore artistico è Dino Carano, conseguendo ben quattro primi posti , due secondi ed un premio per la miglior coreografia. Ho raggiunto il primo posto con il duo, vincendo anche la borsa di studio, e il secondo posto per l’assolo. È stata un’esperienza fantastica che sicuramente ha arricchito il mio bagaglio personale. Ringrazio la mia insegnante Maria D’Abundo perché senza lei non sarei diventata ciò che sono oggi; con lei ho appreso che le cose si ottengono solo con il sacrificio e la fatica, e che qualunque cosa si può realizzare solo se c’è una forte determinazione. In futuro parteciperò ad altri concorsi ed audizioni con il fine di migliorare sempre, spero di superare le ammissioni per compagnie o accademie di danza per approfondire la mia passione ” – la danzatrice descrive l’esperienza del Campionato Nazionale ringraziando la sua maestra. “Ballo, ballo, ballo da capogiro Ballo, ballo, ballo senza respiro Ballo, ballo, ballo m’invento un passo”, come canta Raffaella Carrà nel celebre brano Ballo Ballo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex