CRONACA

Carabinieri e L.a.a.i. recuperano Barbagianni ferito a Lacco Ameno

Ha terminato il suo volo, ferito e spaventato, nel cuore di Lacco Ameno, andando a rifugiarsi all’interno della proprietà Polito e del noto mobilificio. Ad accorgersi dell’anomalia è stata Sara, una ragazza che ha seguito con lo sguardo il volo irregolare di un volatile bianco che dalla silhouette è stato subito riconosciuto. Si tratta di un barbagianni spaesato che si è allontanato troppo dal suo perimetro di volo. Ferito a una zampa si è rifugiato sotto una pedana del mobilificio, all’interno della proprietà privata dove si trovano i prodotti del noto mobilificio.

La Lega Animali & Ambiente dell’isola d’Ischia è stata prontamente avvertita e arrivata sul posto è stata coadiuvata dagli uomini dell’arma dei Carabinieri. A recuperare l’animale ferito e spaventato è stato proprio il comandante Sergio De Luca che è riuscito a mettere in salvo il barbagianni. Trasportato per i primi controlli dalla dottoressa Cigliano l’esemplare ha palesato una ferita alla zampa ma niente di rotto. E’ stato disposto il trasferimento presso l’ospedale veterinario Frullone di Napoli per ulteriori accertamenti.

Articoli Correlati

Un commento

  1. Non è una novità. Questi stupendi rapaci notturni, girano spesso intorno al deposito della spazzatura sulle coopetative di lacco Ameno e, mentre loro vanno a caccia di topi, i gabbiani, oramai famelici assassini, cacciano spazzatura, topi e… Barbagianni!

Rispondi

Back to top button