CULTURA & SOCIETA'

Cigar Club Isola d’Ischia, premiato Giancarlo Carriero

Il riconoscimento Nicola Costa è stato assegnato al patron del Regina Isabella nella sempre suggestiva cornice dei Giardini Ravino

Liberarsi del tempo per vivere il presente dedicandosi alle passioni tradotte nell’amore per la propria isola. Questo il messaggio che lanciano i componenti dell’Ischia Cigar Club Isola d’Ischia da quasi ventitre anni. E lo fanno vivendo e condividendo insieme la vita nell’attimo in cui accade, uniti da una passione comune: il sigaro. E quella che vi stiamo raccontando è appunto una pagina significativa che va ad aggiungersi al libro che contiene la storia di questa associazione nata per volontà di un gruppo di amici che era solito incontrarsi al baretto per condividere stili di vita e momenti conviviali davanti ad un buon sigaro e un bicchiere di vino. E proprio ad uno dei soci fondatori scomparso anni or sono, Nicola Costa, è titolato un riconoscimento che viene conferito a personalità che si sono distinte in vari settori, dalla cultura all’enogastronomia, dall’accoglienza alla promozione turistica.

A raccontarci le origini del Club e del premio Nicola Costa, è uno dei primi soci fondatori dell’Ischia Cigar Club, il dott. Geppino Parisi: “Nicola era un siciliano e venne ad Ischia in barca con amici. Ebbe subito due colpi di fulmine: uno per l’isola che lo ammaliò e l’altro per Donatella Ielasi, che sposò. A seguito di un incidente stradale si trasferì ad Ischia ed essendo un grande intenditore di sigari e champagne si distingueva soprattutto per la sua signorilità. Iniziarono dunque incontri conviviali durante i quali ci trasmetteva le sue passioni per il buon vivere ma soprattutto per il sigaro. Mi piace ricordare un particolare chi ci accomunava: a distanza di venti anni avevamo in comune sia il giorno che il mese di nascita. Chiamiamole pure coincidenze!”. E in quanto all’istituzione e agli intenti del premo, è il presidente del club dei sigari isolano, Marco Starace, a raccontarci i particolari: “L’Ischia Cigar Club compie quasi ventitre anni, e negli ultimi quattro ha organizzato un premio titolato a Nicola Costa, colui che ha iniziato a parlare di sigari, champagne e bon vivre sull’isola d’Ischia, dando a noi soci il ‘seme’ da far crescere. Questo seme si è tramutato in pianta ramificata in tantissimi settori della cultura, dell’enogastronomia e dell’accoglienza che ogni anno ci pone a confronto con personalità di spicco in tutta Italia”.

Il conferimento della quarta edizione del Premio Costa è avvenuto nell’incantevole location dei Giardini Ravino a Forio, che ha abbracciato letteralmente i soci presenti alla giornata che, accompagnati dal patron Christopher D’Ambra, hanno potuto fare un vero e proprio viaggio esotico in giro per il mondo, con i piedi su suolo isclano, grazie alle tantissime varietà di piante succulente provenienti da ogni angolo del globo. “Le prime due edizioni del premio Nicola Costa ha visto il conferimento del riconoscimento a personalità internazionali” continua Starace. “Dall’anno scorso noi soci ritenemmo opportuno premiare le eccellenze isolane che si sono distinte per aver reso famosa la nostra isola nel panorama nazionale ed internazionale. L’anno scorso il premio fu conferito ad Andrea D’Ambra quale portabandiera dei vini dell’isola nel mondo. Quest’anno abbiamo scelto l’ing. Giancarlo Carriero quale personalità dell’isola che apre le porte del suo prestigioso albergo di lusso a tutti gli eventi di rilievo internazionale e lo abbiamo voluto fare in questa magnifica location grazie alla disponibilità della famiglia D’Ambra”.

Arriviamo al momento della premiazione introdotta dal Dott. Marco Ielasi: “E’ un gran piacere per noi premiare il patron del Regina Isabella, l’ing. Giancarlo Carriero. Nel momento in cui, durante la riunione generale di tutti i soci, è stato fatto il suo nome tra i possibili premiati, la decisione è stata unanime. Parliamo di un personaggio che per Ischia ha fatto e continua a fare tanto, puntando sempre più in alto e facendo in modo che il nome dell’isola sia conosciuto nel panorama internazionale. Grazie alle atmosfere incantevoli ed esclusive create all’interno del suo albergo, e sicuramente grazie alle doti di accoglienza ed eleganza che lo contraddistinguono, ha contribuito a lanciare Ischia tra le dieci isole più belle al mondo”. Ed introdotto dalle note della chitarra del maestro Valerio Sgarra che ha accompagnato l’incontro per l’intera durata, arriva il momento tanto atteso della premiazione: ““Ricevere questo premio per me è una cosa bellissima perché dietro il Cigar Club c’è una passione ed essere premiato in questo modo rende ancora più speciale il riconoscimento” afferma il patron del Regina Isabella, ing. Giancarlo Carriero che così prosegue: “Sono le passioni che ci guidano nella nostra vita e soprattutto nelle nostre attività di vita quotidiana. Apprezzo moltissimo la volontà dell’associazione nel conferirmi questo premio proprio perché c’è questo amore perl’attività di accoglienza e per l’isola meravigliosa: cerchiamo tutti di fare del nostro meglio nel proseguire un lavoro di promozione iniziato da chi ci ha preceduto. Parlo della stessa passione che ho visto tante volte nelle bellissime persone che hanno attraversato il mio albergo:ho potuto constatare che è il vero motore che guida loro nello svolgere il proprio lavoro in tutti i settori dell’accoglienza. A tal proposito voglio ringraziare iqui presenti Enzo Pilato, esempio di serietà e professionalità che ha dedicato la propria vita all’accoglienza degli ospiti del Regina Isabellae Tommaso Mascolo, sommelier che ha accompagnato i nostri ospiti nella scelta dei vini, ma anche tutto il personale dedito all’accoglienza dei nostri ospiti al Regina Isabella.

Il nostro è un lavoro spinto da puro amore per la propria attività e per la terra nella quale viviamo”.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex