Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Cinque auto in fiamme alla 167, notte da incubo a Lacco Ameno

L’incendio è divampato poco dopo la mezzanotte: paura tra i residenti. Forse un cortocircuito la probabile causa

Grande paura a Lacco Ameno nella notte tra lunedì e martedì. Nel quartiere della 167 poco dopo la mezzanotte si è sviluppato un incendio che ha coinvolto cinque autovetture parcheggiate nei pressi di una delle palazzine. Le fiamme hanno illuminato sinistramente l’intera zona, mentre gli abitanti sono stati destati dai forti rumori provocati dalle esplosioni sulle auto. Comprensibile panico si è diffuso tra gli abitanti dei vari edifici, mentre le fiamme si sono levate a un’altezza tale da annerire gran parte della parete di un edificio di tre piani, fortunatamente senza lambire le finestre delle corrispondenti abitazioni, in quanto le aperture sono poste ai lati della superficie investita dalle fiamme. La paura si è mischiata a un sentimento d’impotenza, quando in attesa dei soccorsi i violenti scoppi hanno squarciato la notte, col timore che le abitazioni venissero aggredite dall’incendio:«Davanti agli occhi – ha raccontato la signora Costanza Popolano – si è presentato uno scenario fatto di fumi, schioppi e fiamme, le auto che si incendiavano e andavano completamente distrutte nel nostro condominio. Cinque famiglie hanno perso cinque auto. Ringrazio la polizia, Matteo Accardo che ha dato un supporto notevole e i vigili del fuoco per aver affrontato il pericoloso lavoro. Gli schioppi sono stati spaventosi. Non ho parole».

La signora Popolano ha ringraziato anche tutti gli altri condomini, in particolare coloro che l’hanno sollecitamente avvisata, dando l’allarme. Sul posto sono intervenuti la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco, che hanno subito circoscritto e infine domato l’incendio. Quando l’allucinante sequenza è finalmente terminata, i danni sono rimasti circoscritti alle vetture coinvolte, di cui tre praticamente incenerite e altre due danneggiate pressoché irreparabilmente. Dai primi rilievi eseguiti, ovviamente non si è potuta individuare con certezza la causa dell’incendio: al momento l’ipotesi ritenuta più probabile è quella di un corto-circuito accidentale verificatosi sulla vettura parcheggiata al centro, una Smart. Una volta sviluppatesi le fiamme, l’incendio avrebbe rapidamente coinvolto anche le automobili più vicine. Sulle prime, dunque, non ci sarebbe origine dolosa, ma saranno le indagini a chiarire definitivamente i dubbi. Una brutta avventura, non solo per coloro che ci hanno rimesso la propria autovettura, ma per tutti i residenti, che fortunatamente non ha provocato danni alle persone e alle abitazioni. Da notare che un episodio simile accadde, sempre presso la 167, nell’agosto 2017, quando alcune fiamme si levarono da un vano al pianterreno, forse dovuto anche allora a un corto circuito: pure in quella occasione non si registrarono danni alle persone.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x