CRONACA

Dal mare un aiuto per la Catena Alimentare Nunzia Mattera

L’appello da una barca da parte dell’americana Kate, la coincidenza a due anni dal sisma che distrusse Casamicciola

“Ciao! Lavoro su una barca a vela a noleggio a Lacco Ameno e ho cancellato un gruppo di ospiti. Ho MOLTO cibo (buono e secco) che vorrei regalare a tutti i bisognosi. Non ho una macchina, quindi sarebbe difficile da portare ovunque. Forse c’è qualcuno che potrebbe prendere il cibo al porto turistico dove sono io !? grazie!!”. E’ stato questo l’appello che Kate Wernett ha rivolto all’Associazione Catena Alimentare Nunzia Mattera utilizzando i social.

Lei americana, lui inglese erano al porto turistico di Lacco Ameno costretti a fermarsi per colpa di un guasto. Detto fatto. Catrin, una dei volontari, ha subito risposto all’appello presentandosi in barca per raccogliere quanto da loro donato: cinque buste piene di pasta, e scatolame contenente prodotti a lunga conservazione. Diversi anche i sacchetti di frutta e verdura, acquistati di recente e i prodotti surgelati. “Questa bella azione proprio nel giorno dell’anniversario del terremoto diventa simbolo della speranza e positività”. Scrive così Marta sottolineando la bella coincidenza in un giorno davvero triste per l’isola intera. Due anni fa, il 21 agosto 2017, Nunzia Mattera, ideatrice della Catena Alimentare Casamicciola era ancora in vita. Da qualche giorno aveva saputo della malattia che l’avrebbe portata via a marzo del 2018 nel giorno del suo onomastico, ma instancabile ogni sera era a Piazza Majo a portare cibo e abbracci a quanti non riuscivano a lasciare le macerie della propria casa. In molti, tra quelli che persero le proprie abitazioni, si rivolsero proprio alla Catena Alimentare Casamicciola che prese ad aiutarli senza se e senza ma. La macchina di solidarietà si mosse veloce e coerente consegnando derrate alimentari e non solo a chi, in pochi secondi, in una notte d’estate, perse ogni cosa. Oggi, a distanza di due anni da quel tragico evento, è dal mare che arriva un cospicuo aiuto perché, anche se per molti il dramma sembra essere in parte superato, in tanti continuano a vivere di stenti. Ischia è povera e la Catena Alimentare Nunzia Mattera continua ad aiutare quanti non riescono ad arrivare alla fine del mese anche in piena estate.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close