CRONACA

De Gasperi, conto alla rovescia per la riapertura: arriva la seconda rata del contributo

Schilardi liquida altri 74mila euro al Comune, lavori ormai prossimi al completamento

Al plesso scolastico De Gasperi di Perrone il lavoro non conosce soste. Gli addetti hanno lavorato anche il giorno di Ferragosto per portare a termine le opere di ripristino del piano superiore dell’edificio che ospiterà altre classi dell’Istituto Ibsen. L’amministrazione ha come obiettivo la consegna del plesso ai dirigenti scolastici prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Lo scopo verrà con ogni probabilità raggiunto, a giudicare dallo stato di avanzamento dei lavori e dal ritmo che la ditta sta mantenendo, pur nelle settimane più calde.

Contemporaneamente, alcuni giorni fa il Commissario delegato alla ricostruzione post-sisma, Carlo Schilardi, ha emanato il decreto con cui è stato liquidato ed emesso ordine di pagamento a favore del Comune di Casamicciola per l’importo di euro 73.805,59, a titolo di seconda rata pari al 30% dell’importo complessivo del finanziamento di euro 246.018,62. I primi 31mila euro furono versati a fine maggio. Finanziamento che venne previsto con la convenzione che venne stipulata il 5 aprile del 2018 tra l’allora commissario all’emergenza Grimaldi e il sindaco Castagna, che affidava al Comune di Casamicciola le funzioni di soggetto attuatore dell’intervento urgente previsto nel primo articolo, denominato appunto “Opere di completamento edificio scolastico sito in corso Luigi Manzi denominato De Gasperi”. Il cantiere come si ricorderà si avviò definitivamente a inizio aprile con gli addetti della ditta Baldino Immobiliare che dettero il via alle opere il cui progetto esecutivo era stato approvato con deliberazione della Giunta comunale lo scorso ottobre. In realtà le operazioni erano già partite lo scorso 15 marzo, ma solo il mese successivo entrarono nel vivo perché bisognava dapprima risolvere i problemi d’interferenza tra le opere di completamento al piano superiore e le lezioni scolastiche che da oltre un anno si svolgono al piano inferiore.

Risolta la questione, ed evitate le interferenze, i lavori videro una prima decisa accelerazione nei giorni del lungo ponte festivo primaverile, data l’estrema vicinanza nel calendario tra le festività pasquali, la festa della Liberazione dal nazifascismo e la festa del Lavoro. In assenza di attività scolastiche, la ditta ne approfittò per lavorare a pieno ritmo: prevedendo una completa compartimentazione tra un piano e l’altro, con pareti di cartongesso che hanno isolato la zona dei lavori dal pianoterra, in modo tale da evitare anche la propagazione della polvere, soprattutto attraverso la scala interna che collega i piani.

L’amministrazione intende riavere la completa agibilità entro agosto, per poter inaugurare in grande stile il

rinnovato edificio il 1° settembre.

Ads

La società Baldino si era aggiudicata l’appalto nella gara con procedura negoziata senza previa

Ads

pubblicazione del bando, con il criterio dell’offerta economica più vantaggiosa. Erano stati invitati cinque

operatori economici, ma solo tre effettivamente poi parteciparono. La ditta ischitana aveva offerto un

ribasso del 22,33% sull’importo a base di gara. Quando i lavori termineranno, tenendo presente che

i ragazzi delle scuole medie ospitati presso l’ultimo piano dell’Istituto Mattei hanno dovuto lasciare le aule agli studenti delle superiori toccherà alla Dirigente scolastica dell’Istituto Ibsen decidere come ripartire le classi di alunni.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex