Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Decreto Ischia, Castagna: «Sono ferito da chi non mostra rispetto per la sofferenza degli isolani»

«L’atteggiamento visto da una parte del Parlamento è tanto più incomprensibile e deludente ove si pensi che molti esponenti sono venuti qui, sul posto, durante i mesi successivi al drammatico sisma che ci ha colpiti. Hanno dunque avuto la possibilità di rendersi conto e di capire le problematiche peculiari del territorio. Dunque sapevano anche cosa andava fatto, eppure nulla è stato fatto. E nonostante ciò, non sono state proposte alternative serie e valide in ottica ricostruzione. In Parlamento ci hanno definito quasi come dei malviventi, ma io vorrei chiedere al Pd e a Legambiente dove mai hanno letto dell’esistenza di un nuovo condono. È vero che bisognava pensare prima all’emergenza, ma allo stesso tempo era necessario impostare sollecitamente anche la fase di ricostruzione. Invece adesso vedo un atteggiamento irresponsabile dove si cerca di fare opposizione su una disgrazia e sulla pelle dei cittadini che la stanno già subendo. Sembrano ignorare i quasi tremila sfollati, persone ancora in albergo, famiglie divise, e l’economia pesantemente colpita sul territorio. Se questa classe politica non ha nemmeno il rispetto per la sofferenza, allora non voglio nemmeno vederli più passeggiare per Ischia, perché non mi sento rappresentato da chi parla senza nemmeno sapere quello che dice. Voglio dirlo in maniera chiara: noi casamicciolesi stiamo sopportando la situazione con grandissima dignità, senza alzare barricate dimostrative. Quindi sentir dire che siamo dei criminali, mi ha ferito profondamente. E non mi stupisco se il Pd sembra perdere costantemente consensi. Fra l’altro, a tutti stanno a cuore le problematiche ambientali, sismiche, i rischi idrogeologici, ma c’è anche la necessità di dare delle risposte ai cittadini: se non si trovano soluzioni, quelle forze politiche perderanno ancor più consenso. E da quello che si è sentito in aula, sembra che le opposizioni non abbiano letto minimamente l’articolo 25, che non stabilisce alcun condono, né riapre alcun termine di quelli passati».

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex