CRONACAPRIMO PIANO

Di allerta in allerta

Prorogato l’avviso di colore arancione, Casamicciola continua a rimanere nella morsa delle evacuazioni. In 90 hanno chiesto assitenza alberghiera: scuole, cimiteri e aree sportive restano off limits. Stop anche ai collegamenti

Allerta arancione prorogata. Ancora giorni complicati per le Isole del golfo di Napoli. Ischia continua ad avere paura inseguendo gli avvisi. È arrivato il ciclone polare sull’Italia. La giornata più difficile è stata quella di ieri con venti di tempesta da libeccio che hanno sferzeranno le nostre coste provocando mareggiate e potenziali gravi danni alle strutture balneari costiere, alle infrastrutture e portato alla ennesima paralisi del territorio con la paura del rischio frana ed alluvione che ha condotto alla ennesima evacuazione temporanea nel comune di Ischia e Casamicciola Terme.  Con l’allerta prorogate tutte le misure di chiusura ed interdizione di scuole e parchi cittadini di fatto già chiusi ed in merito alla percorribilità del tratto di strada ex SS 270 Isola Verde via Tommaso Morgera altezza km26+100 e di “Attuazione dell’Aggiornamento delle Prime misure speditive di protezione civile per consentire l’allontanamento temporaneo dalle aree interessate.

Evacuati temporanei a Casamicciola

Tra 8 ed il 9 gennaio alla prima evacuazione temporanea organizzata, sulle centinaia di persone chiamate a lasciare casa per raggiungere gli hotel, solo 70 soggetti risposero ai solleciti. Il 16 gennaio, sono state 59 le persone aderenti  alla evacuazione per circa 19 nuclei familiari. Il 17 gennaio, mentre andiamo in stampa, le adesioni sono state di 80 persone che hanno chiesto alloggio in hotel. Non di rado i richiedenti, cambiano idea, restando a casa nonostante le allerte o preferendo l’autonoma sistemazione.

Ischia & Monte Vezzi

Anche ad Ischia nel pomeriggio di martedi si è riunito il COC presieduto dal sindaco Enzo Ferrandino ed è stata disposta l’evacuazione dei residenti nella zona di Monte Vezzi con circa 30 persone coinvolte che hanno potuto trovare una sistemazione autonoma alternativa oppure trovare ospitalità nelle strutture alberghiere individuate

Ads

Collegamenti sospesi

Ads

Vento forte oltre i trenta nodi e onde oltre i quattro metri flagellano Capri e tutta la fascia costiera. Interrotti i collegamenti via mare: due i collegamenti con la terraferma garantiti alle prime ore del giorno, verso Napoli e ritorno, poi lo stop a partire dalle 9.30 in attesa che le condizioni meteo migliorassero. Sono rimasti fermi in banchina, nei porti di partenza, aliscafi, catamarani e altri mezzi veloci diretti ad Ischia e Procida. 

Sino alle 9.00 di domani

E la Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato fino alle 9 di domani giovedì 19 gennaio l’avviso di allerta meteo attualmente in vigore. Il livello dell’allerta resta dunque arancione su tutta la Campania, con attenzione massima su rischio idrogeologico, anche diffuso, con possibili frane, instabilità di versante, colate rapide di fango, caduta massi, allagamenti, esondazioni, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, scorrimento superficiale delle acque piovane nelle strade e coinvolgimento delle aree urbane depresse. Come indicato dai bollettini regionali.Si raccomanda a tutta la cittadinanza di limitare gli spostamenti.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex