CRONACA

Efficientamento scuole, la Iacono ai sindaci: «Presentate le domande»

La portavoce del Meetup ‘Amici di Beppe Grillo’ di Ischia ha presentato un’istanza ai primi cittadini sollecitando la partecipazione al bando per ottenere risorse per le scuole

I rappresentanti del Meetup ‘Amici di Beppe Grillo’ di Ischia hanno depositato e protocollato presso i comuni di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio la richiesta di adesione per accedere ai finanziamenti per la messa in sicurezza sei nostri edifici scolastici. «Noi – ha detto Caterina Iacono – facciamo la nostra parte sempre dalla parte dei cittadini». E poi si rivolge alle fasce tricolori isolane: «Sindaci adesso tocca a voi fare la vostra».

La scuola è da sempre un tema centrale per il Movimento 5 Stelle e «vogliamo che i nostri studenti possano viverla in ambienti sicuri e moderni. Per questo, la nostra ministra dell’istruzione Lucia Azzolina ha firmato un decreto che prevede 855 milioni di euro per interventi di edilizia scolastica, con l’obiettivo di rinnovare e mettere in sicurezza gli istituti», spiga ancora Caterina Iacono. In Campania arriveranno più di 100 milioni di euro, che saranno distribuiti tra le varie province. Sono 48 i milioni stanziati per la Città Metropolitana di Napoli; più di 8 milioni per la Provincia di Avellino; quasi 6 milioni e mezzo per la provincia di Benevento. Ed ancora oltre 16 milioni per la provincia di Caserta e poco meno di 20 milioni per la provincia di Salerno. «Entro il prossimo 17 novembre – spiga la portavoce del Meetup – gli enti locali dovranno comunicare al ministero dell’Istruzione l’elenco degli interventi da finanziare. Anche grazie a questi fondi, la nuova scuola può guardare al futuro e in totale sicurezza, per gli studenti della Campania e quelli di tutta Italia».

L’entusiamo di Caterina Iacono è contagioso. «Questo è un piano di vera e propria rigenerazione edilizia che il mondo scolastico aspettava da anni e che riguarda centinaia di edifici scolastici della Città Metropolitana di Napoli e migliaia di studenti. Investire in scuole più sicure significa anche tutelare il diritto allo studio e creare le condizioni ambientali, strutturali e funzionali per un’istruzione di qualità. Gli enti locali – ricordala grillina – dovranno presentare al ministero dell’Istruzione, entro il prossimo 17 novembre, gli elenchi degli interventi da finanziare, indicandone anche l’ordine di priorità». L’articolo 1, commi 63 e 64, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, così come modificato dall’articolo 38-bis del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8 ha previsto il finanziamento di interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole superiori di competenza di province e città metropolitane. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 luglio 2020 sono stati definiti i criteri di riparto delle risorse e con successivo decreto del Ministro dell’istruzione di concerto con il Ministro dell’economia saranno ripartite le risorse tra Province e Città metropolitane. «Sono orgogliosa – ha detto in conclusione Caterina Iacono – che grazie provvedimenti nazionali targati 5 Stelle arrivino, anche sul territorio della nostra Città Metropolitana e speriamo anche sull’isola di Ischia, importanti risorse che rappresentano un passo in avanti verso la capacità di investire nelle tante piccole e vitali opere di riqualificazione trascurate in questi anni a più livelli. Persino quando si tratta di interventi che devono garantire la sicurezza e la qualità della vita delle generazioni più giovani. Ora le scuole superiori di Ischia avranno una maggiore capacità di spesa che dovrà essere garantita anche dagli enti locali che hanno il compito di presentare formalmente la richiesta di accesso ai fondi entro il prossimo 17 novembre, compilando l’apposito applicativo sul sito del Ministero dell’Istruzione, e indicando gli interventi necessari e le rispettive priorità».

Immediata la risposta del sindaco di Lacco Ameno Giacomo Pascale che ha accolto l’istanza del Meetup. «Faremo la nostra parte al meglio delle nostre possibilità come sempre», ha detto il neo sindaco. E continuando: «Grazie per la collaborazione e per la sensibilità istituzionale dimostrata. Noi Lacco Ameno ci siamo con spirito di collaborazione e massima trasparenza informando in modo puntuale i nostri concittadini di Lacco Ameno e dell’isola di ogni nostra iniziativa istituzionale fosse anche una semplice riunione per assumere decisioni. Questo è l’impegno assunto in campagna elettorale e questo impegno vogliamo».

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button