CULTURA & SOCIETA'

Errore su Google Maps e centinaia turisti sbagliano spiaggia

A causa di un errore su Google Maps, centinaia di turisti a Casamicciola cercano una spiaggia ma finiscono in un’altra. Tante le segnalazioni ma google non modifica

Volevano raggiungere la spiaggia della Marina ma si sono ritrovati in quella del ‘Convento’. La disavventura è toccata quest’estate a centinaia di turisti, ingannati da un errore di Google Maps. Alcuni turisti, avrebbero voluto fare un tuffo nel mare della spiaggia della Marina situata sul lungomare di Casamicciola, famosa per il mare cristallino, ma si sono ritrovati a 1 km di distanza e più precisamente alla spiaggia del Convento di fronte alla chiesa dei padri Passionisti.

Altri turisti che volevano gustare la famosa bruschetta del “Bagno Gino” che si trova sulla spiaggia della Marina, si sono ritrovai in un’altra spiaggia e dunque in un altro stabilimento.

L’errore di Google Maps è diventato un vero e proprio problema per i turisti che segnalano continuamente il disservizio a Google e anche alla nostra redazione. Ogni giorno infatti, ingannati dalle indicazioni errate, arrivano alla spiaggia del Convento, turisti convinti di trovarsi in altra spiaggia con altri stabilimenti pronti ad accoglierli. Al contrario, una volta scesi da bus e automobili, si ritrovano sulla spiaggia del Convento, altrettanto bella ma altra spiaggia.

Nonostante l’inconveniente sia stato segnalato a Google con e-mail e su google support, e nonostante le rassicurazioni di essere al lavoro per verificare il problema, ma anche per migliorare il servizio, nulla è stato fatto. Non è la prima volta che Google Map commette errori di questo genere e l’azienda ha sempre affermato di apprezzare i feedback degli utenti, che si rivelano sempre utili in questi casi. Il colosso hi-tech ha poi annunciato tramite un post comparso sul suo blog, la volontà in futuro di aggiornare Google Maps automaticamente inserendo numeri, insegne e nomi di strada raccolti tramite Street View.

Il nuovo sistema permette a Google di creare gli indirizzi direttamente tramite le immagini. In questo modo, quando un veicolo Street View cammina per strada si possono estrarre numeri e nomi in automatico aggiornando Google Maps, tutto grazie ad un nuovo algoritmo denominato “Ground Truth”.

Ads

Nell’attesa i turisti e viaggiatori dovranno subire il disservizio di voler andare in una spiaggia e trovarsi in altra….

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex