ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Festa di Sant’Anna, Cenzino Di Meglio nuovo direttore artistico. E c’è Totò

Qualche sorpresa, alcune conferme e tra queste anche quelle relative ad una serie di indiscrezioni che circolavano praticamente già durante la campagna elettorale. Si sono ufficialmente accesi i riflettori sull’edizione 2018 della Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna, l’evento per eccellenza dell’estate isolana ma che da sempre rappresenta anche una sorta di caleidoscopio dove culto, spettacolo e politica finiscono inevitabilmente col mescolarsi. E spesso, va detto, anche col pestarsi i piedi. Partiamo da una novità, che se vogliamo si “sussurrava” da tempo tra gli addetti ai lavori. Pietro Cenzino Di Meglio sarà il direttore artistico, andando a rimpiazzare Mariagrazia Nicotra che pure tanti consensi aveva ottenuto nelle due precedenti annate. A fare il suo nome al sindaco Enzo Ferrandino, che ha accettato, è stato il consigliere comunale Luigi Di Vaia, che negli ultimi anni per Sant’Anna ha sovente “tirato la carretta”. Tra l’altro le voci di dentro raccontano anche il fatto che lo schema di finanziamento dell’appuntamento del 16 luglio fu redatto in gran segreto dallo stesso Di Vaia con l’ausilio di un esterno che collabora a titolo gratuito con l’ufficio tecnico comunale di Ischia. Il tutto, peraltro, durante la campagna elettorale. Ieri in un bar della zona portuale si è svolto un incontro tra Gigi e il Di Meglio proprio per mettere a punto i dettagli della manifestazione.

La scelta di Cenzino Di Meglio, al netto delle capacità del nostro concittadino che nessuno si azzarda a mettere in discussione, nasce presumibilmente anche da quel patto di ferro che si è creato proprio in occasione delle ultime elezioni. Il buon Cenzino, infatti, sarebbe stato uno degli sponsor del riconfermato consigliere comunale nell’ultima campagna. Gli ha permesso di entrare in un mondo variegato e numericamente valido come quello del teatro dove Di Vaia ha fatto incetta di voti: probabilmente proprio grazie a quei consensi Luigi è riuscito a scavalcare un po’ a sorpresa – almeno stando alle previsioni della vigilia – un pezzo da novanta come l’assessore uscente Pasqualino Migliaccio e la candidata dell’ex vicesindaco Carmine Barile, ossia Titti Lubrano, riuscendo così a piazzarsi nel terzetto dei consiglieri eletti nella lista Ischia Democratica. Rimanendo all’alveo delle conferme il Comune ha redatto i soliti due bandi: col primo cerca aziende interessate a sponsorizzare la Festa di Sant’Anna, col secondo si muove per cedere i diritti in esclusiva per la trasmissione in diretta dell’evento. E qui, se vogliamo, siamo alle conferme.

Un altro avviso invece mostra le novità e principalmente il tema che caratterizzerà l’edizione 2017. E’ quello con cui l’ente di via Iasolino ha emesso la nota pubblica relativa alla procedura per la selezione dei costruttori delle barche allegoriche per l’edizione 2017 della Festa, rientrante nel progetto «Ischia paraviso ‘e giuventu, viaggio attraverso la storia, le tradizioni e i luoghi di un’isola unica al mondo». Saranno quattro le barche allegoriche che parteciperanno e dovranno attenersi a temi che ruotano attorno al principe della risata, il barone Antonio De Curtis, di cui quest’anno si celebrano i cinquant’anni dalla morte. Si tratta nell’ordine di Ischia, Totò e il Teatro; Ischia, Totò e il cinema; Ischia, Totò e la musica; Ischia, Totò e la poesia; Totò e la maschera. C’è davvero poco tempo per partecipare all’avviso pubblico, con le istanze che andranno consegnate entro il 7 luglio. Tempi ristretti che lasciano intendere come la chiamata alle armi a chi di competenza sia stata già inoltrata. Nel frattempo non ci sarà Procida. Sull’isola di Arturo sono professionisti, non ci sono i tempi tecnici per costruire una barca competitiva in così poco tempo. Sarà per il 2018.

Gaetano Ferrandino

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex