CRONACA

Flash mob sonoro, anche Ischia sfida il Coronavirus

Anche sull’isola ieri alle 18 in punto si sono levate le bandiere e i canti a squarciagola. In tutta Italia si è diffusa l’idea del flash mob sonoro, per sostenere il Paese in questo durissimo momento in cui la vita di ognuno è resa più difficile dall’emergenza del coronavirus. Dalle finestre e dai balconi, sulle strade principali e nelle viuzze dei rioni, gli abitanti costretti all’isolamento forzato hanno gridato la loro voglia di poter presto tornare alla normalità sventolando il Tricolore della Repubblica Italiana. Sul web l’annuncio dell’iniziativa si è diffusa a macchia d’olio, e ogni città ha declinato l’invito in maniera diversa, chi cantando l’inno di Mameli, chi le canzoni locali, come è successo anche in certe strade dell’isola, in cui sono risuonate molti brani di canzoni napoletane. In varie parti d’Italia l’iniziativa si ripeterà anche nei prossimi giorni. Un augurio e un modo per tener duro in questi strani giorni di “quarantena”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button