CRONACA

Gestione fondi, a Barano ecco l’esperto

Il Dipartimento della Funzione pubblica ha assegnato al Comune un funzionario per un triennio a tempo pieno e determinato

Anche il comune di Barano ha ottenuto l’assegnazione di un funzionario esperto nell’impiego dei fondi destinati ai territori. Il dottor Giuseppe Margani ha dato la propria disponibilità all’assunzione a tempo pieno e determinato presso il comune di Barano, in qualità di esperto in gestione, rendicontazione e controllo, con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonché alla gestione, al monitoraggio e al controllo, compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso l’introduzione di sistemi gestionali più efficaci e flessibili tra le Amministrazioni e i propri fornitori. In sostanza il dottor Margani si occuperà della gestione dei fondi strutturali del nuovo ciclo di programmazione 2021 -2027 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, in deroga ai vincoli assunzionali, per la durata di un triennio: dal 3 ottobre 2022 al 2 ottobre 2025.

L’assunzione giunge al termine della procedura per la selezione e l’assunzione di 2022 tecnici specializzati nelle amministrazioni del Mezzogiorno (Autorità di Gestione dei Pon-Governance, Regioni, Province, Città Metropolitane, Comuni e Comuni delle aggregazioni individuate). L’iniziativa delinea una specifica misura per innescare processi di sviluppo a partire dalle Regioni Meridionali d’Italia e per avviare un significativo programma di rafforzamento delle Amministrazioni locali, finalizzato a migliorare la capacità amministrativa di tutti i livelli di governo a beneficio di tutte le politiche pubbliche. La legge del Bilancio 2021 aveva individuato in questo elemento principale l’attivazione immediata delle procedure di reclutamento di personale, attraverso i fondi della coesione, ancora prima che si liberino le corrispondenti facoltà assunzionali del singolo ente. La procedura era stata innescata dai decreti del 16 maggio 2022 del Capo Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del consiglio dei ministri con il “concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di duemilaottocento unità di personale non dirigenziale di area III – f1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 201,4-2020 e 2021,-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex