SPORT

Gianni Sasso stupisce alla Stralivigno

Sfida vinta del campione ischitano che ha corso la 21 km trail con la gamba amputata La gara sabato 22 luglio, lungo un percorso che si snoda tra i boschi del meglio noto Piccolo Tibet

“La pazza idea è realtà” come ha detto lo stesso Gianni Sasso tornando a  gareggiare in una competizione ufficiale dopo il grave infortunio al tendine . Gianni Sasso ha stupito  con la sua forza e l’ardore, con il coraggio e la grande professionalità dell’atleta la staffetta della Stralivigno. Un Trail di 21 km tra sentieri e panorami mozzafiato sulle Alpi fino a 2200 metri. 

Il 55enne campione ischitano lo sorso sabato 22 luglio ha compiuto un’impresa epica, scrivendo un altro capitolo della sua intensa attività agonistica. Sasso ha dominato i sentieri impervi delle alpi con una gamba sola. Una indomabile gamba destra che lo ha portato a correre e sudare in provincia di Sondrio, il Piccolo Tibet, per conquistare l’ennesimo record.

In carriera Gianni ha tagliato il traguardo anche in 10 maratone, detenendo il record del mondo di maratona corsa con le stampelle da amputato in 4 ore e 28 minuti, centrato ad Amsterdam. Con la Nazionale di calcio Amputati ha giocato partite epiche fino ai mondiali in Messico. Ora dopo avere “conquistato” living o lo attende la Nations League a settembre in Francia con la nazionale azzurra amputati con cui gioca da attaccante, contro i padroni di casa, Germania e Irlanda.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex