CRONACAPRIMO PIANO

Giornata del Mare, che successo: sull’isola coinvolti oltre mille studenti

Oltre mille studenti, tra giovani e giovanissimi, impegnati in attività all’aperto per celebrare la Giornata del Mare e della cultura marinaresca: così Ischia ha risposto con una massiva partecipazione al lungoelenco di iniziative no-stop, coordinate per la giornata di oggi, giovedì ’11 aprile, dall’area marina protetta Regno di Nettuno e dalla Guardia Costiera, al comando del tenente di vascello Antonio Magi, con il coinvolgimento degli istituti scolastici e delle associazioni sportive e ambientali del territorio. 

Un boom di adesioni a mostre, proiezioni, laboratori e workshop, incontri con i pescatori, attività ludiche e letture, sessioni di sport e di vela e, soprattutto, alle attività di sensibilizzazione: le iniziative, che sono iniziate al mattino e terminate nel tardo pomeriggio, hanno abbracciato – tra l’altro – il borgo di Ischia Ponte e la spiaggia di San Pietro, le aree portuali di Casamicciola, Forio e Sant’Angelo, la biblioteca comunale di Serrara Fontana e si traducono anche in alcune uscite in barca, in collaborazione con la sezione ischitana della Lega Navale (a giovani e giovanissimi sono state illustrate le principali tecniche di base della navigazione).

E ancora: letture animate, dimostrazioni delle attività del Circomare, una mostra bibliografica sul mare alla Biblioteca Antoniana di Ischia, visite gratuite al Museo del Mare, corsi di riconoscimento delle tracce di tartarughe marine sulle spiagge (con il progetto “Caretta in vista”), proiezioni e attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale, con attività extra per gli spazzamare in servizio sui litorali dell’isola e un laboratorio sulle microplastiche, la cui diffusione minaccia in modo sempre più consistente gli ecosistemi marini.

Siamo profondamente soddisfatti per una partecipazione così consistente ed entusiasta, che ci consegna l’idea che è proprio dalle nuove generazioni che parte la spinta di energia che ci consentirà di proteggere e valorizzare con sempre maggiore efficacia i nostri mari”, sottolinea Antonino Miccio, direttore dell’area marina protetta Regno di Nettuno.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex