LE OPINIONI

Gli auguri di Del Deo: «La strada è lunga, ci mancherà tanto della Pasqua»

Il messaggio del sindaco di Forio che elogia i suoi concittadini per il senso di responsabilità fin qui dimostrato e non nasconde l’amarezza per una festa… mancata

Cari concittadini, questa che stiamo vivendo è una Pasqua molto particolare e diversa da tutte le altre che abbiamo fin qui vissuto. Il 2020 ha portato con sé tante novità che, per forza di cose, hanno modificato, radicalmente, le nostre abitudini quotidiane. Da circa un mese siamo stati catapultati in una società nuova, fatta di nuove regole e paradigmi. Il rispetto della distanza sociale, l’obbligo di restare in casa tranne che per comprovate necessità, l’indossare la mascherina in pubblico e igienizzarsi di frequente le mani, sono solo alcune delle regole che ci sono state imposte per poter superare quanto prima questo momento difficile. L’impegno di tutti è tangibile e la riprova sono le strade deserte e il contenimento del numero delle persone contagiate dal virus Covid-19.

So bene che le tappe del percorso che ci porterà a superare questa crisi sono ancora molte e forse lunghe, ma insieme abbiamo dimostrato di essere in grado di superare ostacoli all’apparenza insormontabili. Insieme, unendo i nostri sforzi, come stiamo facendo in questi giorni, stiamo raccogliendo i frutti del rispetto delle regole e delle prescrizioni, e, ne sono certo, non mancherà molto all’annuncio del ritorno ad una “nuova normalità”, che ci permetterà di lasciarci alle spalle queste durissime settimane. La Domenica di Pasqua, ci saremmo ritrovati, come da tradizione, lungo Corso Francesco Regine per la circa cinquecentenaria “Corsa dell’Angelo”. Avremmo salutato la Madonna, S. Giovanni e il Cristo, attendendo l’annuncio dell’Angelo dorato. Avremmo intonato, all’unisono, il nostro “Regina Coeli” scandendo forte “Resurrexit, sicut dixit, alleluia”. I battiti dei nostri cuori sarebbero stati scanditi dai rintocchi delle campane delle nostre chiese.

Ma questo anno tutto è diverso e invito tutti, ancora una volta, a dimostrare lo spirito di appartenenza alla nostra terra e l’orgoglio per la nostra storia. Vi invito, dal sicuro delle vostre case, ad unire i vostri sentimenti in modo ancora più forte, sebbene a distanza. Uniti ma distanti, per condividere, in questa data simbolo della Pasqua, speranze e sogni per il prossimo futuro. La tenacia e forza di volontà che da sempre ci contraddistingue saranno due dei pilastri che costituiranno la nostra ripresa che, sicuramente, inizierà di qui a breve. Una ripresa graduale, in cui tutti noi saremo chiamati a dare il nostro apporto. Insieme, come stiamo già facendo, ci rialzeremo da questa crisi che ha messo in ginocchio il mondo intero e ne usciremo ancora più uniti e più forti di prima. In questi giorni ci siamo riscoperti “popolo”, condividendo gioie e paure, sogni e speranze. Abbiamo deciso di impegnarci, tutti, per raggiungere un risultato condiviso in una ottica unitaria e d’insieme. E ci stiamo riuscendo sentendoci, all’unisono, cittadini di tutta l’isola d’Ischia, al di là di qualsiasi campanilismo. Il percorso rappresentato dalla Santa Pasqua simboleggia anche questo, con le sue tante sfumature e sfaccettature, un sentimento di speranza e di rinascita, un percorso che oggi più che mai è specchio della nostra società. Ricorderemo per sempre, questi giorni intrisi di fragilità e di paura, ma anche di forza, di spirito di appartenenza e di voglia di rivalsa. Come anche ricorderemo sempre l’impegno profuso e lo spirito di sacrificio del personale medico, sanitario e parasanitario, delle Forze dell’Ordine e dei volontari che sono, quotidianamente, impegnati in prima linea nella lotta contro questo nemico invisibile, il Covid-19. Orgoglioso di essere Sindaco di questo popolo di questa meravigliosa terra, e sono sicuro di interpretare anche il pensiero dei miei colleghi dell’isola, a tutti i miei cittadini e ai cittadini dell’intera isola, a nome mio e dell’amministrazione comunale, rivolgo i più sinceri auguri di una Santa Pasqua con sempre vivo nel cuore un sentimento di Pace e di Speranza.

AUGURI.

Evviva l’Italia, evviva Forio Francesco Del Deo
Sindaco di Forio

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button