CRONACA

IL CASO Fondobosso e il degrado infinito, l’ira dei Verdi

Tu chiamali se vuoi, zozzoni o cialtroni. Ma in realtà gli incalliti sporcaccioni che non hanno alcun rispetto per il territorio comune andrebbero etichettati con ben altri epiteti, tutt’altro che lusinghieri. In zona Fondobosso, dopo che il comune si è prodigato per pulire al meglio la zona che era preda del degrado, è tornato a primeggiare la sporcizia e l’abbandono selvaggio di immondizia in ogni dove. I sacchetti sono abbandonati sul ciglio della strada, ma fanno bella vista di sé anche bottiglie di vetro lasciate in bella vista sui muretti, quasi pronte per una gara a chi le becca per primo. Di certo lo sguardo di chi passa lì ogni giorno è inevitabilmente attratto dal compendio di immondizia, lasciato da chi non ha alcun problema a insozzare il territorio isolano.

E se ne lamentano anche i Verdi isolani, capitanati da Mariarosaria Urraro, portavoce isolana del partito del sole che ride che nelle scorse settimane, per prima, aveva denunciato pubblicamente il problema. Il comune aveva accolto immediatamente il grido di protesta, pulendo la zona. Ma a poco è servito. In pochi giorni la zona è sporca di nuovo. Segno che ci può essere l’amministrazione più solerte e veloce del mondo a pulire il proprio territorio. Ma finché ci sono zozzoni seriali il lavoro rimarrà inutile e dispendioso di preziose energie.

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close