Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Perche’ l’uccisione del coniglio roger non puo’ cadere nell’oblio

DI FRANCESCO EMILIO BORRELLI

La storia del coniglio Roger, ucciso sulle spiagge di Varulo da una sassaiola per una insulsa scommessa, deve farci riflettere. L’uccisione di un animale per divertimento è un atroce abominio insensato, frutto di sadismo misto a strafottenza e follia. In questo caso il gesto è ampiamente condannabile perché alla base c’è un assurdo modo di divertirsi in modo sadico e cattivo. Non è goliardia, non è una bravata. È un assassinio gratuito e immotivato che non deve esser fatto passare come una “ragazzata”. Questa vicenda rappresenta il peggio della nostra società, che delinea il perverso stile di divertimento di una fetta di popolazione che ha bisogno di eccessi, di violare le regole, di saziarsi di sofferenza. Un trend che sta man mano sfuggendo di mano, e che rischia solo di peggiorare se non si interviene al più presto per mettere un freno. In queste ore stiamo verificando i profili di due soggetti che ci sono stati segnalati. Sarebbero tra i protagonisti di una vicenda inaccettabile e inqualificabile. Se avremo dati ulteriori procederemo alle relative denunce. Questa storia non può finire a tarallucci e vino.

* CONSIGLIERE REGIONALE

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x