Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Topolino d’Ischia, il Pirata e il peperoncino

Topolino D’Ischia, da una vita ha mangiato e mangia peperoncini forti freschi, appena colti (credo che oggi a 82 anni lo faccia meno). Li ha sempre divorati senza batter ciglio con disinvoltura e con gusto, come se si trattassero di ciliegie. Lo ha sperimentato a Londra, negli anni in cui ha gestito un accorsato ristorante, influenzando anche la sua assidua clientela a cui serviva piatti piccanti senza preavviso. Tanto piccanti, che finirono con l’essere la regola in un menu reclamizzato all’insegna proprio del peperoncino, dove si dava risalto al “piatto forte” della casa. Topolino, nei suoi frequenti “ritorni” nella sua Ischia Ponte, faceva provviste di peperoni forti doc di Ischia che dovevano servire nel suo ristorante di Londra per la clientela e per se stesso. Topolino d’Ischia e il peperoncino forte, sono una cosa sola. Tutto incominciò col suo amico Costantino il Pirata, personaggio mitico fra i “barcaiuioli” di Ponte degli anni ’50 e ’60. Topolino a quel tempo imperversava sulla Riva Destra del Porto d’ Ischia in qualità di bravo chansonnier facendo innamorare le numerose e prosperose tedesche frequentatrici della Taverna Antonio, primo ritrovo notturno d’epoca sul porto. La frequentazione col Pirata Costantino, si materializzava per lo più, solo e sempre vicino ad una tavola imbandita, dove si consumavano luculliane cene a cui spesso vi partecipava anche il pittore Mario Mazzella, di cui Topolino da ragazzo, è stato il modello per diversi dipinti dell’artista ischitano.

IL BARCAIOLO DEL BORGO COSTANTINO IL PIRATA ANNI ’60

Le cene col pirata e non solo, erano spesso a base di valamarine, che venivano cucinate con pomodoro, aglio, prezzemolo, vino e tanto, tanto peperoncino forte. Era questa la ricetta del Pirata, che veniva eseguita alla lettera da chi si assumeva il compito di fungere da cuoco della serata. Spesso era Topolino che si collocava in prima linea, davanti ai fornelli, seguito dallo stesso Mario Mazzella, che furbo qual’era, seguiva e si impegnava soprattutto per apprendere i segreti della ricetta per cucinare al meglio il particolare pesce. Quando Topolino lasciò Ischia per trasferirsi a Londra, il pittore Mario Mazzella fece sua quella ricetta, e la utilizzò in varie circostanze, a casa propria in famiglia e con gli amici che frequentavano la sua Galleria d’arte nel Centro Storico di Ischia Ponte. Rimane storico un 15 agosto di tanti anni fa, sul finir degli anni ’50. All’epoca per gli ischitani quella data era legata solo e soltanto alla festa dell’Assunta. Della festività laica di Ferragosto, nessuno ne parlava e forse non la conoscevano nemmeno o se ne erano a conoscenza, non le davano peso e significato. Ma quel 15 agosto del 1959 o ’58 era comunque una giornata di festa che Mario Mazzella “santificò” organizzando per la sera una cena, la cena dell’Assunta o se volete di un Ferragosto che nessuno conosceva, a base di Volamarina al peperoncino forte.

IL MITICO GIOVANNI CON LA CHITARRA

A quella cena vi parteciparono lo scrittore Giovan Giuseppe Cervera (che un anno prima aveva pubblicato il suo primo libro “Questa E’ Ischia”, Antonio Lubrano, Vincenzo Funiciello, Mario Baiocco, il pittore Matteo Sarno, Carmine Preziosi, il barbiere Giovanni Mazzella (Giovanni con la chitarra), Vittorio Pilato (Rafaniello), Alfonso Artiano (l’americano), Giovan Giuseppe Cortese (Ziteteppe), il Colonnello Aprile, Francesco Iacono,Mariano Lanfreschi (bombole gas), il Pirata Costantino, Giovan Giuseppe Farese (Cardinale), Gegge Pirozzi, l’insegante Ciccio Massa, Antonio Di Scala (Antonio ‘ U Turzo), Ciccio Cortese , Domenico Buono (Bubbessa) e lo stesso Topolino d’Ischia al secolo Luigi Trani. La cena ebbe luogo sul Belvedere del Marchesino (il sarto e l’organista Luigi Iacono) giù al “fuosso” in via Seminario a Ischia Ponte. Volamarina al peperoncino e tanto vino di “‘vuttone” per tutti. Ciascuno alla fine con la lingua, il palato e la bocca infiammata. Era l’effetto del peperoncino “killer”, che non risparmiò nessuno.

antoniolubrano1941@gmail.com

info@ischiamondoblog.com

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex