Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Il pianista-poeta che ha incantato Napoli sbarca a Ischia

Il 12 agosto, nel complesso museale di Villa Arbusto,il M° Luigi Esposito presenterà in concerto il suo ultimo disco, “Portami a vedere il mare”, in seno alla rassegna musicale “Incontri Mediterranei”.

Di Restituta Rando

L’acclamato pianista e compositore napoletano Luigi Esposito, soprannominato Il Poeta, ha scelto l’isola d’Ischia per presentare, il 12 agosto, il suo disco d’autore, “Portami a vedere il mare”, pubblicato dall’etichetta indipendente Apogeo Records. Il concerto si terrà a Villa Gingerò – ala del complesso museale di Villa Arbusto – per la terza edizione della rassegna musicale “Incontri Mediterranei” promossa dal Comune di Lacco Ameno, alle ore 21:30.

Questo disco è un invito inedito: il mare che racconta Esposito non è quello che conosciamo. Ci sono rotte che nessuno ha mai esplorato prima, venti che alzano sabbie caldissime e voci ancestrali, che sembrano provenire dal fondo di grotte senza nome. “Nord-ovest”, “Nahual”, “Ingranaggi”: titoli che preludono a esperienze sensoriali ed emotive capaci di travolgere come un improvviso maremoto colui che ascolta e di trasformarlo in qualcosa o qualcuno di profondamente diverso. Amore, assenza, ricordi, dolore… tutto è talmente assordante, talmente penetrante, da far naufragare qualunque certezza e lasciare il pubblico senza più parole.

La prima di “Portami a vedere il mare” ha incassato record di ingressi facendo il sold-out di pubblico ed è stata record di vendita di dischi (quasi un centinaio in una sola sera), incantando letteralmente il pubblico napoletano, che ha lasciato l’anfiteatro romano del Pausilypon fra lacrime e commozione.

Ad accompagnare Luigi Esposito in questo nuovo viaggio di esclusivi orizzonti ci sarà il M° Emiliano Barrella, alla batteria e alle percussioni – un duo che vanta già numerose incisioni, con l’Ajar Quartet (di cui Esposito è fondatore), con i Quartieri Jazz di Mario Romano, con la meravigliosa Fabiana Martone, voce dei Nu Genea e dei SeseMama, e altri. Esposito ha collaborato inoltre con i più grandi musicisti italiani – fra cui Daniele Sepe, Marco Zurzolo, Antonio Onorato, uno dei pochi italiani ad aver suonato all’inarrivabile Blue Note di New York, eJoe Amoruso, pianista dell’immenso Pino Daniele – calcando i palcoscenici più prestigiosi d’Europa e scrivendo e suonando per i più grandi teatri d’Italia, vantando Primi Premi in numerosi concorsi e competizioni.Specializzato in Tecniche di composizione di musica per il cinema sotto la guida di Pericle Odierna, Maestro insignito del Globo d’oro 2020, la scrittura di Esposito disegna pellicole cinematografiche al solo ascolto.

Ads

La magia di “Portami a vedere il mare” ha scelto di trascinare con sé anche l’anima dell’isola d’Ischia: 12 agosto, Villa Gingerò, ore 21:30.

Ads

“Portami a vedere il mare”: un viaggio che investe i sensi e le notti più buie senza togliere luce mai.

Foto di Ludovica Bastianini

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex