Statistiche
CRONACA

Il piccolo Cristian è stato trasferito a Lecco, il grazie della famiglia all’isola

Colpito da una brutta encefalite a soli 7 anni, la sua storia ha colpito gli ischitani che hanno messo in moto la macchina della solidarietà

ll piccolo Christian è in una struttura ospedaliera di Lecco. La notizia ha raggiunto l’isola nel pomeriggio di ieri. Una buona notizia che lascia ben sperare sulla guarigione del piccolo ischitano per il quale gli isolani avevano aperto tutto il loro cuore. La storia di Cristian è di quelle che ti commuovono, un bambino di 7 anni che il 3 gennaio scorso è stato colpito da una brutta encefalite, un’infiammazione del cervello, spesso scatenata da un virus, che causa sintomi simili a quelli di un’influenza, ma che in alcuni casi può avere delle serie conseguenze. Dopo averlo portato in uno stato di pre coma ora Cristan è sveglio, ma alimentato tramite sondino. Ricoverato all’Ospedale Santobono di Napoli, la situazione però non migliorava e i suoi genitori hanno pensato di trasferirlo presso un centro riabilitativo a Lecco, in Lombardia. Ischia si è, così, mobilitata per aiutare la famiglia del piccolo Cristian a sostenere le spese economiche che stanno affrontando e nelle scuole, in alcune associazioni sportive e le associazioni benefiche è partita, nei giorni scorsi, una raccolta fondi per pagare l’ambulanza speciale che avrebbe dovuto trasportare Cristian verso la guarigione.

Ieri pomeriggio la notizia: Cristian ha raggiunto la nuova struttura ospedaliera a Lecco. Sui social è lo zio a mandare un messaggio agli isolani a nome di tutta la famiglia. «Ringraziamo innanzitutto la famiglia che gli ha permesso l’ingresso in questa struttura. Ringraziamo l’ospedale Santobono per averlo salvato. Ringraziamo parenti, amici, scuole, società sportive di pallavolo, basket, ginnastica, danza, calcio (in particolare Mondo Sport), Insomma ringraziamo tutta l’ isola d’Ischia che ci ha emozionato con la sua solidarietà. Il cammino sarà lungo e tortuoso, ma noi siamo una famiglia di sportivi, siamo abituati a “giocare partite” e con la tenacia e la grinta che ci contraddistingue, ma soprattutto con l’aiuto di Dio, lotteremo per vincere e allora vai Christian!». Commovente il messaggio del papà di Christian, Giovanni, diffuso prima di Carnevale, a viva voce, in un audio poi condiviso sui vari gruppi whatsapp,. «Sono il papà di Cristian un caro bambino, bello, simpatico e solare che sta vivendo una brutta avventura in un ospedale a Napoli ormai da un bel po’ di giorni affiancato h24 da noi genitori. Per nostra scelta, e visto che la struttura non ha la possibilità, il bambino sarà trasferito in un’altra struttura più attrezzata e precisamente a Lecco, purché questo avvenga dobbiamo superare alcuni ostacoli burocratici e non sappiamo ancora come affrontare il trasferimento. Abbiamo saputo della catena solidale che si è formata grazie al buon senso e allo spirito umano delle persone. Solo che adesso ha preso delle forme spropositate, da noi inaspettate. Ci teniamo a precisare onde evitare ogni scopo di lucro che la nostra famiglia è abbastanza numerosa e altrettanto affiatata. Sentirvi vicini anche solo con le preghiere per noi è un gran conforto quindi nelle offerte che vi siete proposti di fare non siate troppo generosi, pensate che tutto quello che state facendo lo state facendo principalmente per il nostro Cristian che si accontenta anche di un semplice gelato, cioccolatino o pacco di caramelle». Nel pronunciare queste ultime parole la voce di Giovanni è rotta dall’emozione, è un papà che farebbe di tutto per vedere suo figlio tornare a correre e a giocare con i suoi amichetti. «Questo messaggio – continua Giovanni – serve per invitarvi a non far degenerare la situazione, le nostre preoccupazioni adesso sono ben altre. Cogliamo l’occasione per salutare e ringraziare infinitamente tutti. Non credevamo minimamente di essere voluti così bene. Speriamo di abbracciare presto la nostra isola. Grazie Ischia». L’attesa ora è quella di poter abbracciare di nuovo e presto il piccolo Christian

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x